"Neve e sisma, danni all’economia: aprire la Vertenza Abruzzo" - Cgil, Cisl e Uil chiedono "un decalogo delle priorità per creare occupazione"
 
Pescara   Attualità 27/03

"Neve e sisma, danni all’economia:
aprire la Vertenza Abruzzo"

Cgil, Cisl e Uil chiedono "un decalogo delle priorità per creare occupazione"

Gennaio 2017: L'Aquila sotto la neveLe nevicate e il terremoto hanno ulteriormente fiaccato le aree interne. Una fetta consistente della popolazione abruzzese stenta a vedere un barlume di ripresa economica. E anche sulla costa le attività produttive fanno fatica a tornare a crescere. Per questo Cgil, Cisl e Uil aprono la Vertenza Abruzzo.

I vertici regionali dei sindacati confederali lanciano l'allarme: "Si acuisce la spinta temibile allo spopolamento delle aree interne", mentre "la lieve ripresa rischia di affievolire la sua capacità di tenuta", sottolineano i segretari generali Sandro Del Fattore (Cgil), Maurizio Spina (Cisl) e Michele Lombardo (Uil), secondo cui servono "nuove proposte unitarie e un confronto serrato tra le parti sociali, istituzioni, Governo nazionale", ma anche "un decalogo delle dieci priorità, contenente problemi da affrontare e obiettivi da raggiungere, perché gli abruzzesi hanno bisogno di una svolta positiva con una ripresa economica, produttiva ed occupazionale in tutti i settori e territori".

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Leggi tutte le notizie dell'Abruzzo su abruzzo.zonalocale.it.

Commenti




 

     
     
     

    Chiudi
    Chiudi