Lavoro, l’Abruzzo inizia a crescere: +21mila posti nel secondo trimestre - Dati Istat: diminuisce di 10mila unità il numero dei disoccupati
CHIUDI [X]
 
Pescara   Attualità 14/09

Lavoro, l’Abruzzo inizia a crescere:
+21mila posti nel secondo trimestre

Dati Istat: diminuisce di 10mila unità il numero dei disoccupati

Si inverte in Abruzzo il trend occupazionale. Aumentano i posti di lavoro. I dati Istat dicono che, nel secondo trimestre del 2017, gli occupati sono stati 21mila in più rispetto ai primi tre mesi dell'anno: 485mila nel periodo aprile-giugno, mentre da gennaio a marzo erano 464mila. Il dato è in leggera crescita (+3mila posti di lavoro) anche rispetto al 31 dicembre 2016. 

Il trimestre nero che ha segnato il mondo del lavoro abruzzese nella prima parte del 2017 sembra ormai alle spalle. Nel comunicare anche il numero dei disoccupati, 10mila in meno rispetto a marzo (da 74mila a 64mila), l'assessore regionale al Bilancio, Silvio Paolucci, sottolinea che "anche qui c'è un netto calo rispetto alla fine del 2016, quando i disoccupati entro 73mila. In diminuzione anche gli inattivi, che passano dai 316mila del primo trimestre ai 307mila del secondo. Questi dati - afferma Paolucci - testimoniano la bontà delle prassi intraprese dalla Giunta D'Alfonso. Non appena il Masterplan comincerà a vedere l'apertura del grosso dei cantieri, ci sarà un ulteriore effetto positivo sull'occupazione regionale".

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Leggi tutte le notizie dell'Abruzzo su abruzzo.zonalocale.it.

Commenti




 

 
 
 
 

Chiudi
Chiudi