Bilancio dello Stato, c’è la "norma Abruzzo": debito della Regione spalmato in 20 anni - Manovra finanziaria, D’Alfonso: "Risultato senza precedenti"
 
Pescara   Politica 19/10

Bilancio dello Stato, c’è la "norma Abruzzo": debito della Regione spalmato in 20 anni

Manovra finanziaria, D’Alfonso: "Risultato senza precedenti"

Da sinistra Luciano D'Alfonso e Silvio Paolucci (Ansa)Nella legge di bilancio dello Stato c'è la norma Abruzzo che consente di spalmare su 20 anni, e non sui 10 previsti attualmente, il debito ereditato al 31 dicembre 2014. Si tratta di 770 milioni provenienti dalle gestioni di governo regionale precedenti e relative al periodo 1999-2014. La norma stabilisce anche l'obbligo di aumentare gli investimenti del 2% a partire dal 2018.

"La finanza pubblica della Regione Abruzzo torna così definitivamente in bonis". Annunciano il presidente della Giunta regionale, Luciano D'Alfonso, e l'assessore regionale al Bilancio, Silvio Paolucci.

"Si tratta di un risultato senza pari. A questo punto si può cominciare a correre e a ingrandire il nostro regionalismo", dicono D'Alfonso e Paolucci.

Ansa

Leggi tutte le notizie dell'Abruzzo su abruzzo.zonalocale.it.

Commenti




 

     
     
     

    Chiudi
    Chiudi