Aggressioni tra minorenni, terzo arresto: è un sedicenne - Scontri tra bande, indagini della polizia: accusa di tentato omicidio
 
Pescara   Cronaca 31/10

Aggressioni tra minorenni, terzo arresto: è un sedicenne

Scontri tra bande, indagini della polizia: accusa di tentato omicidio

Terzo arresto in una settimana per gli scontri tra bande di adolescenti a Pescara. Dopo due misure restrittive del 24, il Tribunale per i Minorenni de L'Aquila ha disposto l'arresto di un 16enne che ha aggredito uno dei due ragazzi che lo avevano malmenato: l'accusa è di tentato omicidio aggravato dai futili motivi.

Gli agenti della Mobile di Pescara hanno eseguito l'ordinanza di custodia in carcere, emessa dal Gip del Tribunale per i Minorenni de L'Aquila, Cecilia Angrisano su richiesta del Pm Roberto Polella. La settimana scorsa erano stati arrestati due diciassettenni, accusati di aver colpito al capo il sedicenne con una spranga di ferro, calci e pugni l'8 luglio scorso.

Il 17 settembre era stato il sedicenne ad aggredire uno dei due. Per lui inizialmente l'accusa era di lesioni; l'autorità giudiziaria gli contesta ora anche violenze su un coetaneo per farsi consegnare denaro e di aver tentato di investire un agente: è stato indagato anche per rapina continuata e di tentato omicidio del poliziotto.

Ansa

Leggi tutte le notizie dell'Abruzzo su abruzzo.zonalocale.it.

Commenti




 

     
     
     

    Chiudi
    Chiudi