Rincari del pedaggio su A24 e A25, M5s scrive al ministro: "Revocare la concessione" - La lettera a Delrio di parlamentari e consiglieri regionali
 
Pescara   Politica 04/01

Rincari del pedaggio su A24 e A25, M5s scrive al ministro: "Revocare la concessione"

La lettera a Delrio di parlamentari e consiglieri regionali

(foto di repertorio)"Prendere in considerazione la revoca della concessione". Dopo i rincari sulle autostrade A24 e A25, i parlamentari abruzzesi del Movimento 5 Stelle - Gianluca Vacca, Gianluca Castaldi, Enza Blundo, Andrea Colletti e Daniele Del Grosso - e i consiglieri regionali - Sara Marcozzi, Riccardo Mercante, Domenico Pettinari, Gianluca Ranieri e Pietro Smargiassi - scrivono una lettera al ministro delle Infrastrutture, Graziano Delrio.

"I rincari di quasi il 13% dei pedaggi autostradali delle due autostrade A24 e A25 che collegano l'Abruzzo con il Lazio sono l'ennesimo schiaffo dato ai cittadini - si legge in un comunicato dei pentastellati - in particolare agli abruzzesi, che non solo devono percorrere da mesi un'autostrada in gran parte a corsia unica, a causa dei lavori urgenti di manutenzione in corso, ma si vedono costretti a pagare ben 3 volte, e con tariffe spropositate, un'infrastruttura pubblica, che dovrebbe appartenere a loro. È ora che questo governo si assuma le proprie responsabilità e intervenga per evitare questa ennesima catastrofe per gli abruzzesi. Un governo serio e coscienzioso la smetterebbe di fare regali costosi ai concessionari, Strada dei Parchi compresa, e inizierebbe invece a prendere in considerazione la revoca della concessione, visto che l'interesse pubblico non viene praticamente mai tutelato".

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Leggi tutte le notizie dell'Abruzzo su abruzzo.zonalocale.it.

Commenti




 

 

Necrologi


    Chiudi
    Chiudi