Minaccia di gettarsi dall’acquedotto medievale, salvato dai vigili del fuoco - Desiste dopo aver parlato col vicesindaco sull’autoscala
 
Sulmona   Cronaca 22/06

Minaccia di gettarsi dall’acquedotto medievale, salvato dai vigili del fuoco

Desiste dopo aver parlato col vicesindaco sull’autoscala

Serata movimentata in piazza Garibaldi a Sulmona. Un uomo senza fissa dimora intorno ieri alle 23.30 è salito sull'Acquedotto medievale chiedendo di parlare con il sindaco Annamaria Casini o un suo delegato. Sul posto sono subito arrivati Carabinieri, Polizia, Vigili del Fuoco e un'ambulanza del 118, poco dopo anche il vicesindaco Nicola Angelucci il quale, indossando il casco protettivo e salendo sull'autoscala dei pompieri, è riuscito ad avvicinarsi all'uomo.

Un colloquio durato pochi minuti che sono comunque bastati a convincerlo a desistere dalla protesta. Due Vigili del fuoco lo hanno quindi raggiunto aiutandolo a scendere con l'autoscala di servizio. Visibilmente scosso l'uomo è stato fatto salire sull'ambulanza del 118 e accompagnato al Pronto Soccorso.

Ansa

Leggi tutte le notizie dell'Abruzzo su abruzzo.zonalocale.it.

Commenti




 

 
 
 
 

Necrologi


    Chiudi
    Chiudi