"Ricostruzione, verrà anticipato il 50% dei compensi di tecnici e professionisti" - Approvato in commissione l’emendamento di Grippa, Berardini, Colletti e Zennaro
 
Pescara   Politica 18/10

"Ricostruzione, verrà anticipato il 50% dei compensi di tecnici e professionisti"

Approvato in commissione l’emendamento di Grippa, Berardini, Colletti e Zennaro

Carmela Grippa (M5S)"Nella serata di ieri, durante la seduta notturna delle Commissioni VIII e IX riunite della Camera dei Deputati, è stato approvato un importantissimo emendamento al Decreto Genova riguardante la ricostruzione post sisma Centro Italia a firma dei deputati Berardini, Zennaro, Colletti e Grippa.
All’interno del decreto, infatti, è stato previsto che ai tecnici e professionisti incaricati delle prestazioni tecniche relative agli interventi di edilizia privata di ricostruzione dei territori colpiti dagli eventi sismici, sia per danni lievi che per danni gravi, spetta un’anticipazione pari al 50% del compenso relativo alle attività professionali poste in essere dagli studi tecnici o dal singolo professionista".

Lo annuncia un comunicato del Movimento 5 Stelle, che prosegue: "Parimenti spetta un’anticipazione del 50% per prestazioni relative alla redazione della relazione geologica ed alle indagini specialistiche resisi necessarie per la presentazione del progetto di riparazione con rafforzamento locale/ripristino con miglioramento sismico/demolizione e ricostruzione.
L’importo residuo delle parcelle, inoltre, verrà corrisposto ai professionisti in concomitanza degli stati di avanzamento dei lavori. Le modalità specifiche dei pagamenti verranno disciplinate con apposita ordinanza del Commissario".

“Questo fondamentale articolo è stato inserito dalla maggioranza proprio per dare nuovo ossigeno ai professionisti che, fino ad oggi, non riuscivano a alcun compenso nonostante il grande impiego di energie e di lavoro” dichiara Fabio Berardini.
Attraverso un ulteriore emendamento, sempre a firma dei deputati abruzzesi, la maggioranza ed il Governo hanno conferito maggiori poteri al Commissario alla ricostruzione che, fino ad oggi, era costretto ad agire di intesa con i presidenti delle Regioni coinvolte. Questo ulteriore passaggio burocratico, come evidente, in questi ultimi 2 anni ha rallentato enormemente la fase di ricostruzione con enormi danni per i cittadini.

“Il Governo del cambiamento - afferma Antonio Zennaro - mediante queste nuove norme, mira a favorire un rapida ricostruzione eliminando tutti i lacci e lacciuoli burocratici inseriti dall’ex Governo targato Pd".

Secondo Carmela Grippa, "gli emendamenti approvati hanno una importante valenza trasversale e vanno nella direzione, quella giusta, del cambiamento perché da un lato forniscono una risposta sul piano della gratificazione economica per quelle figure dei tecnici e dei professionisti che operano nell’industria delle costruzioni e che svolgono un ruolo importante in relazione al bene casa, ai cittadini, ai rapporti fra questi e la pubblica amministrazione, alla gestione del territorio, dall’altro aprono nuovi percorsi per quanti subiscono e vivono il dramma della perdita della propria abitazione perché vedono accelerarsi i tempi per la ricostruzione”. 

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Leggi tutte le notizie dell'Abruzzo su abruzzo.zonalocale.it.

Commenti




 

 
 
 
 

Necrologi


    Chiudi
    Chiudi