Marsilio riammette l’Udc: "Con me i candidati seri, non chi è legato alla vecchia Giunta regionale" - Elezioni 2019 - Il caso
 
Pescara   Politica 19/01

Marsilio riammette l’Udc: "Con me i candidati seri, non chi è legato alla vecchia Giunta regionale"

Elezioni 2019 - Il caso

Marco MarsilioMarco Marsilio apre all'Udc, ma non ai due candidati su cui aveva posto il veto.

“Dopo la presentazione delle liste della coalizione di centrodestra - ribadisce il candidato alla presidenza della Regione - abbiamo deciso, vedendo il nome di alcuni candidati, di rottamare la vecchia politica impedendo che personaggi legati con la precedente amministrazione trovassero una nuova vita legandosi alla mia candidatura. Sono persone che non avranno nulla a che spartire con il nostro governo in Regione”. Il riferimento è a Mario Olivieri e Marianna Scoccia. Il primo è stato consigliere regionale di maggioranza (pur rivolgendo forti critiche al governo regionale di centrosinistra) nella legislatura che si sta concludendo, la seconda è sindaca di Prezza e moglie di Andrea Gerosolimo, ex assessore regionale della Giunta D'Alfonso, da cui si è dimesso lo scorso anno. 

 “Non posso però rimanere indifferente - aggiunge Marco Marsilio - verso chi ha creduto con serietà di volersi impegnare in questa campagna elettorale mettendo in campo la propria persona e la propria esperienza di fronte ai cittadini abruzzesi. Candidati che hanno messo il loro volto per dare un futuro diverso all’Abruzzo. Voglio quindi valorizzare il loro impegno, che stanno profondendo giorno dopo giorno. Spero che domenica riuscirò ad accogliere queste persone così motivate ed averle al mio fianco, consentendo loro di fare campagna elettorale sotto il simbolo col quale si sono candidate, e con loro vicino vincere queste elezioni per dare il via a un nuovo corso politico in Abruzzo”.

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Leggi tutte le notizie dell'Abruzzo su abruzzo.zonalocale.it.

Commenti




 

 
 

Necrologi


    Chiudi
    Chiudi