Rigopiano, il 16 luglio il gup decide se 24 persone devono essere processate - Valanga che il 18 gennaio 2017 uccise 29 persone, fissata l’udienza preliminare
 
Pescara   Cronaca 21/02

Rigopiano, il 16 luglio il gup decide se 24 persone devono essere processate

Valanga che il 18 gennaio 2017 uccise 29 persone, fissata l’udienza preliminare

L'hotel Rigopiano sommerso dalla neveIl 16 luglio il gup deciderà se devono essere processate le 24 persone coinvolte nell'inchiesta sulla tragedia dell'Hotel Rigopiano. 

È fissata, infatti, per quella data l'udienza preliminare sulla valanga che, il 18 gennaio 2017, travolse il resort di Farindola, causando la morte di 29 persone. Al termine delle indagini, il procuratore capo di Pescara, Massimiliano Serpi, e il sostituto procuratore Andrea Papalia hanno chiesto il rinvio a giudizio dei 24 indagati, tra cui l'ex prefetto di Pescara, Francesco Provolo, l'ex presidente della Provincia, Antonio Di Marco, il sindaco di Farindola, Ilario Lacchetta, e la società Gran Sasso Resort & Spa.

Sono accusati, a vario titolo, di omicidio colposo, lesioni colpose, crollo di costruzioni o altri disastri colposi, abuso d'ufficio e falso ideologico.

Un secondo filone d'inchiesta riguarda 7 indagati: i magistrati vogliono chiarire perché sia stata cancellata, dal brogliaccio delle chiamate, la telefonata fatta alle 11.38 da un cameriere dell'albergo, Gabriele D'Angelo, al Centro coordinamento soccorsi. 

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Leggi tutte le notizie dell'Abruzzo su abruzzo.zonalocale.it.

Commenti




 

 
 

Necrologi


    Chiudi
    Chiudi