"Al via il progetto Piazza Wifi Italia: 45 milioni per i piccoli comuni" - Grippa (M5S): "Superare l’isolamento digitale e fermare lo spopolamento"
 
Pescara   Politica 26/02

"Al via il progetto Piazza Wifi Italia: 45 milioni per i piccoli comuni"

Grippa (M5S): "Superare l’isolamento digitale e fermare lo spopolamento"

Carmela GrippaDa oggi parte il progetto Piazza Wifi Italia del Ministero dello Sviluppo Economico: un’occasione unica per tutti i Comuni italiani – e in particolare quelli con popolazione inferiore a 2.000 abitanti - per superare l’isolamento digitale e fermare lo spopolamento". Lo afferma Carmela Grippa, deputata del Movimento 5 Stelle.

"Per il progetto sono stati stanziati 45 milioni di euro che permetteranno di realizzare aree wi-fi gratuite su tutto il territorio nazionale. I Comuni potranno fare richiesta di punti wifi direttamente online, registrandosi sulla nuova piattaforma web accessibile dal sito wifi.italia.it.  Connettività gratuita per tutti i cittadini, per i turisti e per le imprese, significa più informazioni, più libertà, più democrazia. E significa dare la possibilità a territori in difficoltà, come ad esempio quelli colpiti dal sisma del 2016, di rinascere. Continuiamo a sostenere la crescita e lo sviluppo tecnologico in ogni area del Paese, nell’ottica della creazione di una vera Smart Nation”. 

Interviene anche il senatore Gianluca Castaldi: "Mentre qualcuno è ossessionato da progetti vecchi di trent'anni, il Movimento guarda al futuro e dice sì alle infrastrutture necessarie al Paese: parte per questo un nostro progetto che offrirà connessioni Wi-fi gratis a tutti i Comuni, con priorità per quelli piccoli sotto i duemila abitanti. Disporre di una connessione Internet adeguata è ormai un
requisito fondamentale per la vita sociale, le imprese, il turismo. Si tratta quindi di un progetto particolarmente utile per l'Abruzzo, Regione
che pullula di tanti piccoli e meravigliosi paesini, purtroppo messi molto male sul fronte Internet.
Ma sappiamo bene - polemizza Castaldi - che anni di scelte politiche sbagliate hanno condannato tutta l'Italia ad una inaccettabile arretratezza tecnologica, sia in termini di velocità di banda che di copertura del territorio. Il Movimento 5 Stelle è la prima forza politica ad aver usato il web come strumento di partecipazione: siamo convinti che la democrazia diretta coinvolgerà sempre più cittadini, è quindi indispensabile e coerente con i nostri principi - conclude Castaldi - dare a tutti gli italiani la possibilità di un collegamento gratuito".

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Leggi tutte le notizie dell'Abruzzo su abruzzo.zonalocale.it.

Commenti




 

Spazio autogestito a pagamento
Spazio autogestito a pagamento
 
 
 
 

Necrologi


    Chiudi
    Chiudi