Giovani alla guida sotto l’effetto di droga e alcol: dieci patenti ritirate nella notte - I controlli della polizia stradale di Chieti
 
Chieti   Cronaca 02/03

Giovani alla guida sotto l’effetto di droga e alcol: dieci patenti ritirate nella notte

I controlli della polizia stradale di Chieti

Notte di controlli straordinari sul territorio da parte della polizia stradale per contrastare la guida in stato di ebbrezza alcolica e sotto l’influenza degli stupefacenti (una delle cause principali di incidenti stradali). Cinque pattuglie della polstrada di Chieti, Lanciano e Vasto, agli ordini del comandante provinciale Fabio Polichetti, hanno operato questa notte a Chieti insieme al personale sanitario della Questura di Chieti ai fini dell’accertamento dello stato di alterazione da sostanze stupefacenti.

La forze in campo hanno permesso un capillare controllo sui mezzi in circolazione con un centinaio di persone alla prova dell’etilometro e al test della droga. "Al termine del servizio specifico sono state ritirate, immediatamente sul posto, ben  10 patenti ad altrettanti automobilisti risultati positivi alla prova con l’etilometro, tra questi ben 4 avevano un tasso alcolico più del doppio rispetto al limite consentito (oltre 1,20 g/l con un limite di legge di 0,50 g/l), con conseguente ritiro della patente di guida e denuncia penale all’Autorità Giudiziaria", spiega Polichetti. 

"Intorno alle ore 1.30 veniva intimato l’alt ad un’autovettura condotta da un ragazza di 26 anni residente a Chieti, la quale era appena stata in un locale con delle amiche, la ragazza ha subito mostrato un evidente stato di agitazione e chiari sintomi di alterazione dall’alcol, sottoposto alla prova dell’etilometro è risultata positiva con un tasso di oltre il doppio rispetto al limite consentito, ben 1,21 g/l. Ma la  vera sorpresa è giunta quanto la ragazza è stata sottoposta al drug test, per accertare la recente assunzione di sostanze stupefacenti, il risultato, infatti, ha dato un valore positivo anche alle droga, e in particolar modo alla cocaina. Severissime le sanzioni a cui andrà incontro,  denuncia penale all’Autorità giudiziaria, multa di oltre 2000 euro e sospensione della patente di guida per oltre 1 anno.

Per un’altra ragazza di 36 anni, anch’essa residente a Chieti, è stato riscontrato un tasso di ben 1,08 g/l (poco prima aveva giurato agli agenti di non aver bevuto quasi niente); anche per lei severissime sanzioni, denuncia alla Procura della Repubblica e sospensione della patente di guida per oltre un anno. Positiva all’alcol test, anche due giovanissimi neo patentati che avevano conseguito la patente da meno di 3 anni, ai quali è stato riscontrato un tasso di 0,46 g/l (per i neo patentati la legge prevede tolleranza zero); per loro oltre ad una salatissima sanzione anche la perdita di 10 punti dalla patente di guida".

Nel corso dei controlli gli agenti della polstrada hanno anche fermato una moto di grossa cilindrata guidata da un 50enne del chietino. "L'uomo è risultato negativo all’etilometro, ma il suo stato di agitazione ha fatto insospettire gli agenti che hanno proceduto a controlli più approfonditi" riscontrando come guidasse "senza la patente, in quanto precedentemente revocata, e con la moto priva di assicurazione e revisione. Severissime le sanzioni: sequestro della moto ai fini della confisca e  multa di oltre 5 mila euro".

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Leggi tutte le notizie dell'Abruzzo su abruzzo.zonalocale.it.

Commenti




 

Spazio autogestito a pagamento
Spazio autogestito a pagamento
 
 
 
 

Necrologi


    Chiudi
    Chiudi