Alessandrini: "Abbiamo risanato i conti del Comune con 68 milioni di euro" - Il bilancio di fine mandato del sindaco non ricandidato alle elezioni di maggio
 
Pescara   Politica 19/04

Alessandrini: "Abbiamo risanato i conti del Comune con 68 milioni di euro"

Il bilancio di fine mandato del sindaco non ricandidato alle elezioni di maggio

Pescara, 9 giugno 2014: da sinistra, Marco Alessandrini e Luciano D'Alfonso (allora da un paio di settimane presidente della Regione) nel giorno della vittoria delle elezioni comunaliIl risanamento dei conti pubblici. Lo ha rivendicato Marco Alessandrini, sindaco di Pescara non ricandidato alle elezioni del 26 maggio, nello tracciare il bilancio del suo quinquennio da primo cittadino della città più grande d'Abruzzo. 

"Il 10 giugno 2014, il giorno dopo il ballottaggio, nello studio del presidente del Collegio dei Revisori dei conti ho visto cose che non potete immaginare", racconta Alessandrini. "Il nostro lavoro ha portato a 68 milioni di euro di risanamento e questo lo vogliamo puntualizzare con forza e vigore. La prima azione è stata quella di risanare i conti dell'ente. Un cammino iniziato il primo giorno di mandato, urgente, per evitare alla città il dissesto. La strada è stata impegnativa e complessa, ma il lavoro svolto ha restituito a Pescara la capacità di programmare il suo futuro e tornare a crescere".

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Leggi tutte le notizie dell'Abruzzo su abruzzo.zonalocale.it.

Commenti




 

Spazio autogestito a pagamento
Spazio autogestito a pagamento
 
 
 
 

Necrologi


    Chiudi
    Chiudi