Cialente torna in sella e sceglie Trifuoggi come vicesindaco - Il primo cittadino dell’aquila si era dimesso l’11 gennaio
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


3 giugno 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

L'Aquila   Politica 22/01/2014

Cialente torna in sella e sceglie
Trifuoggi come vicesindaco

Il primo cittadino dell’aquila si era dimesso l’11 gennaio

Massimo CialenteMassimo Cialente ci ripensa e resterà alla guida della città dell'Aquila. Il primo cittadino si era dimesso l'11 gennaio scorso, a seguito dello scandalo-tangenti che aveva colpito, tra gli altri, il vicesindaco Roberto Riga. Al fianco di Cialente questa mattina c'era Nicola Trifuoggi, ex procutratore di L'Aquila e Pescara, in pensione da un anno. Sarà lui ad affiancarlo alla guida della città, assumendo la carica di vicesindaco e le deleghe alla trasparenza amministrativa e alla Polizia Municipale.

Trifuoggi in conferenza stampa ha detto: "Ho lavorato 45 anni in magistratura, ma per  23 anni sono stato capo di un ufficio quindi ho esperienza amministrativa che metto a disposizione dell'Aquila e spero che sia utile. Ma ho posto delle condizioni: lavorare totalmente gratis per la città. Ho accettato per la stima che ho nei confronti di Cialente, poi ho letto la distorta rappresentazione data degli aquilani e dell'Aquila sulla stampa. Si è parlato di aquilani truffatori e speculatori.

L'Aquila è, invece, una città di persone serie. Per questo ho accettato: per stima e certezza di trovarmi tra persone per bene, con il collante dell’amore per la città. Mia moglie è aquilana, e combattiva come tutti gli aquilani. Spero di dare una buona mano a livello organizzativo, ritengo di conoscere i meccanismi per scovare errori ed evitare che si ripetano nel futuro".


di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Leggi tutte le notizie dell'Abruzzo su abruzzo.zonalocale.it.

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

 
 
 
 

Necrologi


    Chiudi
    Chiudi