Regione: sanità a Paolucci, D’Alfonso si tiene il turismo - Il nuovo governo regionale - il presidente conserva molte deleghe importanti
 
L'Aquila   Politica 25/06/2014

Regione: sanità a Paolucci,
D’Alfonso si tiene il turismo

Il nuovo governo regionale - il presidente conserva molte deleghe importanti

L'Aquila, Palazzo Silone. La prima seduta della Giunta D'Alfonso (foto Ansa)Presidente, ma anche super-assessore. Nella prima seduta della Giunta regionale, il governatore dell'Abruzzo, Luciano D'Alfonso, ha assegnato le deleghe ai sei assessori. Il presidente della Regione ha tenuto per sé alcune delle materie più importanti: sarà lui il titolare delle competenze su turismo, infrastrutture e trasporti, cultura, università e ricerca, finanziamenti europei e statali.

Assessori e deleghe - Ecco i settori di cui si occuperanno gli assessori.

Giovanni Lolli, vice presidente della Giunta e assessore con queste deleghe: Attività produttive; Crisi industriali; Valorizzazione beni culturali; Politiche della Ricostruzione; Appennino Italico; Rapporti con le Commissioni consiliari; Impulso e monitoraggio per le Riforme istituzionali. 

Bartolomeo Donato Di Matteo: Lavori pubblici riferiti ai territori comunali; Urbanistica; Parchi, riserve e montagna; Abruzzesi, emigranti e tradizioni locali; Progetti speciali territoriali; Impiantistica sportiva.

Mario Mazzocca: Enti Locali; Assistenza tecnica ai piccoli Comuni; Associazionismo territoriale; Protezione Civile; Servizio idrico integrato; Ambiente ed Ecologia; Cave e torbiere; Termalismo.

Silvio Paolucci: Programmazione economica; Legge di stabilità finanziaria; Programmazione sanitaria; Politiche del benessere sportivo e alimentare; Rivoluzione della Pubblica Amministrazione; Digitalizzazione e dematerializzazione del Sistema amministrativo della Regione Abruzzo; Politiche per le risorse umane, strumentali, tecnologiche e patrimoniali.

Dino Pepe: Agricoltura; Caccia e Pesca; Economia del mare; Demanio marittimo; Cicloturismo; Contratti di fiume.

Marinella Sclocco: Politiche sociali; Politiche attive del lavoro; Pari Opportunità; Politiche giovanili; Diritto all'Istruzione; Associazionismo-Terzo Settore e Sussidiarietà orizzontale; Piano Regolatore dei tempi e tempo liberato.

D'Alfonso, deleghe pesanti - Rimangono di competenza del presidente tutte le deleghe non espressamente assegnate agli assessori. Quindi D'Alfonso si occuperà di: Infrastrutture e Trasporti; Piano regolatore del sottosuolo; Turismo; Cultura; Energia; Supporto di competenza per il coordinamento delle Università e della Ricerca; Coordinamento realizzativo della Programmazione Comunitaria e delle Risorse strategiche dello Stato centrale; Polizia locale. Eserciterà, inoltre, le funzioni previste dall'articolo 121 della Costituzione: D'Alfonso ha il compito di rappresentare l'Abruzzo e di promulgarne leggi e regolamenti, la responsabilità dell'attività svolta dalla sua Giunta e il potere di dirigere le funzioni che lo Stato centrale assegna alla Regione.

di Michele D’Annunzio (m.dannunzio@zonalocale.it)

Leggi tutte le notizie dell'Abruzzo su abruzzo.zonalocale.it.

Commenti




 

 
 
 
 
 
 

Necrologi


    Chiudi
    Chiudi