Il saluto a Fabrizia. Il vescovo: emigrata perché qui non c’è lavoro - A Sulmona i funerali della 31enne morta nell’attentato al mercatino di Berlino
 
Sulmona   Cronaca 26/12/2016

Il saluto a Fabrizia. Il vescovo:
emigrata perché qui non c’è lavoro

A Sulmona i funerali della 31enne morta nell’attentato al mercatino di Berlino

I genitori di Fabrizia Di LorenzoSi è concluso a Sulmona il funerale di Fabrizia Di Lorenzo, la ragazza di 31 anni uccisa nell'attentato a Berlino. Anche all'uscita dalla chiesa un lungo applauso ha accolto il feretro: dietro la bara i genitori, poco dopo è apparso anche il Capo dello Stato, Sergio Mattarella. La salma è stata trasportata nel cimitero di Sulmona per la tumulazione con cerimonia privata.

Nell'omelia il vescovo della diocesi di Sulmona-Valva, monsignor Angelo Spina ha detto: "Fabrizia Di Lorenzo come un angelo con le ali aperte: lei che amava la vita con tanti ideali e molti valori, ha dovuto lasciare questa terra che non riesce a dare speranza a questi giovani per il lavoro. Di fronte al mistero della morte la nostra ragione si ferma - ha proseguito - Dona conforto ai tuoi genitori guarda i giovani e questa nostra terra. Prega per loro e fa loro capire quando è prezioso il dono della vita perché tutti diventino ambasciatori di pace".

Il lutto cittadino proclamato dal sindaco di Sulmona, Annamaria Casini, "in segno di rispetto e partecipazione al profondo dolore della famiglia e della comunità sulmonese".

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Leggi tutte le notizie dell'Abruzzo su abruzzo.zonalocale.it.

Commenti




 

     
     
     
     
     
     

    Necrologi


      Chiudi
      Chiudi