Minacciava ex con video hard, 32enne ai domiciliari per stalking - Pedinamenti e 13mila messaggi inviati su WhatsApp in due mesi e mezzo
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


26 ottobre 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Pescara   Cronaca 06/05/2017

Minacciava ex con video hard,
32enne ai domiciliari per stalking

Pedinamenti e 13mila messaggi inviati su WhatsApp in due mesi e mezzo

(foto generica)Minacce di morte. Tredicimila messaggi inviati tramite WhatsApp alla sua ex in due mesi e mezzo. La minacciava di divulgare video hard sui loro rapporti sessuali. La pedinava. Non riusciva a mettersi l'animo in pace dopo la fine della loro storia, il 32enne finito agli arresti domiciliari su ordine di custodia cautelare firmato dal gip del Tribunale di Pescara, Elio Bongrazio, su richiesta del pm, Gennaro Varone

Dalle indagini della polizia ferroviaria di Pescara Centrale, diretta da Davide Zaccone, è emerso che il giovane ha perseguitato la ex nel periodo compreso tra l'8 febbraio e il 27 aprile 2017. Il 32enne, non accettando la fine della relazione, interrotta dalla ragazza a inizio anno, voleva impedire alla ex di frequentare altre persone. In più occasioni l'ha seguita fino alla sede di lavoro o sotto casa, oltre ai messaggi continui e alle minacce di morte. 

Fino a quando la giovane non ha deciso di raccontare tutto alla polizia. Dalla denuncia sono scattate le indagini. 

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Leggi tutte le notizie dell'Abruzzo su abruzzo.zonalocale.it.

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     

    Annunci di Lavoro

       
       
       
       
       
       
       

      Chiudi
      Chiudi