Entrano in casa e picchiano imprenditore: ladri svaligiano la cassaforte - La moglie terrorizzata ha consegnato le chiavi. Malviventi ricercati dai carabinieri
CHIUDI [X]
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


1 dicembre 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

Guardiagrele   Cronaca 03/10/2017

Entrano in casa e picchiano imprenditore: ladri svaligiano la cassaforte

La moglie terrorizzata ha consegnato le chiavi. Malviventi ricercati dai carabinieri

(foto di repertorio)

Un imprenditore di Guardiagrele questa notte è stato picchiato da tre uomini di etnia straniera nel corso di una rapina nella sua abitazione. I tre malviventi "dopo aver praticato il classico foro nella serratura di una porta finestra, sono penetrate all’interno dell’abitazione di un noto imprenditore teatino del settore alimentare che, in quel momento, stava dormendo unitamente alla consorte", spiega una nota del comando provinciale dei carabinieri.

I tre, "dopo aver rovistato al piano terra dell’abitazione, sono saliti al piano superiore e, resisi conto della presenza dei proprietari di casa, li hanno immobilizzati al fine di farsi consegnare le chiavi della cassaforte. Nel frangente l’imprenditore è stato ripetutamente colpito da uno dei malviventi sotto gli occhi della moglie che, terrorizzata da quello che stava accadendo, ha subito consegnato le chiavi della cassaforte agli altri due complici che hanno quindi asportato tutto il contenuto, composto da denaro contante e gioielli, in corso di quantificazione".

La banda è poi fuggita su due autovetture, una rubata ai cognati delle vittime e l’altra ad una loro vicina di casa.  "A chiamare il 112 è stata la moglie dell’imprenditore, che una volta rimasta sola ha subito dato l’allarme - spiega la nota dell'Arma- . Sul posto sono intervenuti i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Chieti e quelli del Reparto Operativo del Comando Provinciale che, al momento, stanno cercando di ricostruire la dinamica dei fatti al fine di addivenire all’identificazione dei responsabili. Una delle due autovetture, una Fiat Panda, è stata rinvenuta a poche centinaia di metri dall’abitazione e, sula stessa, sono in corso i rilievi del caso".

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Leggi tutte le notizie dell'Abruzzo su abruzzo.zonalocale.it.

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     
     
     
     
     
     
     

    Chiudi
    Chiudi