Pescara   Cronaca 01/12/2017

Laboratorio per contraffare capi di noti marchi di moda: deferito cittadino senegalese

L’operazione della Guardia di Finanza

Circa mille capi contraffatti e un vero e proprio laboratorio clandestino in casa. È quanto scoperto dai militari del Nucleo di Polizia Tributaria di Pescara a Montesilvano.
Tutto è partito dal controllo di un cittadino senegalese che aveva con sé un borsone contenente capi di abbigliamento, abilmente contraffatti delle griffes Woolrich, Dsquared, Burberry, Jeckerson, Colmar e Moncler.

Dalla successiva perquisizione domiciliare le fiamme gialle hanno scoperto una sorta di laboratorio clandestino rinvenendo ulteriori capi di abbigliamento e di pelletteria contraffatti, nonché macchinari per confezionamento e numerose etichette di note griffes. Al termine delle operazioni, si procedeva al deferimento del cittadino senegalese alla Procura della Repubblica di Pescara, con il contestuale sequestro di circa 1.000 capi di merce contraffatta.

"L'attività eseguita nei giorni scorsi – spiega la Guardia di Finanza – consegue all’avvenuta incentivazione dei servizi di prevenzione nello specifico settore disposta dal Comandante Provinciale. Col. Grisorio, auspicata anche dal nuovo prefetto di Pescara, Gerardina Basilicata, e conferma la sempre costante attenzione delle fiamme gialle verso i fenomeni che minano l’economia legale, a testimonianza del costante impegno profuso dal Corpo a garanzia del tessuto imprenditoriale sano del paese, oltreché della sicurezza dei cittadini consumatori.

Ancor più, evidenzia l’elevata attenzione delle Istituzioni tutte (giudiziarie, prefettizie e forze di polizia) nell’affermazione di legalità e sicurezza pubblica, mediante il controllo degli stranieri extracomunitari, presenti sul territorio, laddove si orientino a forme delinquenziali individuali o associative, che determinano anche la maggiore percezione di insicurezza dei cittadini".

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Leggi tutte le notizie dell'Abruzzo su abruzzo.zonalocale.it.

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     

    Annunci di Lavoro

       
       
       
       
       

      Chiudi
      Chiudi