Il 61enne conferma il rapporto, ma nega lo stupro - Interrogato l’uomo arrestato con l’accusa di violenza sessuale su una 39enne
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


3 giugno 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Pescara   Cronaca 29/08/2018

Il 61enne conferma il rapporto, ma nega lo stupro

Interrogato l’uomo arrestato con l’accusa di violenza sessuale su una 39enne

(Ansa)Ha risposto alle domande del gip Antonella Di Carlo, sostenendo la tesi del rapporto sessuale consensuale, il 61enne senegalese, arrestato con l'accusa di violenza sessuale nei confronti di una donna di 39 anni. I fatti sono avvenuti il 25 agosto scorso, intorno alle 14, nei giardinetti vicino al terminal bus di Pescara.

Il pm Rosangela Di Stefano, al termine dell'interrogatorio, ha chiesto la convalida degli arresti, mentre il legale dell'arrestato, Stefano Sassano, ha chiesto la scarcerazione e l'acquisizione delle immagini carpite dalle telecamere della zona, "per esaminare l'intero susseguirsi dei fatti e non soltanto l'atto finale e per verificare la coerenza degli spostamenti sulla base di quanto dichiarato dall'uomo".

Il giudice si è riservato di decidere nelle prossime 48 ore. Secondo la Procura, l'uomo avrebbe prima offerto del vino alla donna e poi, approfittando del suo stato, determinato anche dall'assunzione di medicinali per patologie per le quali è in cura, l'avrebbe violentata.

Ansa

Leggi tutte le notizie dell'Abruzzo su abruzzo.zonalocale.it.

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

 
 
 
 

Necrologi


    Chiudi
    Chiudi