Trasporto materiali pericolosi, controlli a tappeto: la stradale scopre decine di infrazioni - Tre giorni di controlli su A14 e principali arterie della provincia
CHIUDI [X]
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


1 dicembre 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

Chieti   Cronaca 17/09/2018

Trasporto materiali pericolosi, controlli a tappeto: la stradale scopre decine di infrazioni

Tre giorni di controlli su A14 e principali arterie della provincia

I controlli della polstradaDodici pattuglie, tre giorni di controlli. La polizia stradale di Chieti, Vasto e Lanciano ha presidiato l'autostrada A14 e le principali vie di comunicazione della provincia, elevando numerose contravvenzioni "in attuazione di direttive del Ministero dell’Interno hanno provveduto ad intensificare i controlli ai mezzi, che tutti i giorni viaggiano sulle nostre strade ed autostrade, trasportanti materiali altamente pericolosi, infiammabili, tossici e corrosivi (benzina, gasolio, ammoniaca od altri liquidi o gas fortemente tossici e infiammabili). Mezzi che per la particolarità del carico che trasportano segue delle regole rigidissime", spiega il comandante provinciale, Fabio Polichetti.

"I controlli si sono svolti a 360°, verificando la regolarità dei titoli autorizzativi, della documentazione necessaria che gli autotrasportatori devono sempre portare al seguito, della presenza degli equipaggiamenti necessari, come gli estintori, nonché la piena efficienza del mezzo e il rispetto dei tempi di guida e di riposo dei conducenti.

Decine le infrazioni che sono state contestate, per la violazione della specifica normativa in materia di trasporto di sostanze pericolose come l’assenza a bordo delle istruzioni scritte aggiornate che devono essere rigorosamente seguite in caso di incidenti o in presenza di situazioni emergenti.

In particolar modo, gli uomini della polstrada di Chieti tra i numerosi mezzi fermati, hanno intimato l’alt a due autotrasportatori che viaggiavano lungo l’A14 in direzione nord, carichi rispettivamente di benzina e gasolio, ad un controllo approfondito sono emerse evidenti criticità riguardanti il mezzo, in particolar modo una coppia di pneumatici di entrambi i mezzi presentavano segni evidenti di usura, come crepe e tagli, e battistrada completamenti usurati.

Data la situazioni di estremo pericolo, in quanto i pneumatici erano a rischio esplosioni con possibili devastanti conseguenze dato la tipologia di carico trasportato, i due conducenti venivano severamente sanzionati e gli veniva intimato di lasciare l’autostrada ed interrompere il viaggio fino a quando non veniva ripristinata l’efficienza del veicolo. Cosa che è stata fatta immediatamente con il cambio dei pneumatici.
Un altro conducente, che trasportava materiale fortemente corrosivo, è stato inoltre sanzionato per aver guidato molte più ore rispetto a quelle consentite, con eccessiva stanchezza alla guida del conducente.

Tali controlli, che rientrano tra gli obiettivi di garantire a 360° una maggior sicurezza nella circolazione stradale - annuncia Polichetti - saranno ulteriormente intensificati anche nei prossimi giorni". 

Guarda le foto

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Leggi tutte le notizie dell'Abruzzo su abruzzo.zonalocale.it.

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     
     
     
     
     
     
     

    Chiudi
    Chiudi