Salvini: "Il voto in Abruzzo farà parlare l’Italia e l’Europa". Legnini: "Marsilio è ’na sola" - Elezioni regionali 2019: -3
CHIUDI [X]
 
Pescara   Politica 07/02

Salvini: "Il voto in Abruzzo farà parlare l’Italia e l’Europa". Legnini: "Marsilio è ’na sola"

Elezioni regionali 2019: -3

Giovanni Legnini. In home page, Matteo SalviniLe elezioni regionali abruzzesi hanno una portata nazionale e continentale. A dare all'appuntamento di domenica 10 febbraio un significato politico che va ben oltre i confini della regione è Matteo Salvini, secondo cui "il voto dell'Abruzzo farà parlarte tutta Italia e tutta Europa". 

Il vice premier lo dichiara a Bussi, durante uno degli appuntamenti di questi ultimi due giorni di campagna elettorale: "Un terzo degli abruzzesi, un terzo dei pescaresi non andrà a votare perché tanto vince la Lega, perché vado a sciare, perché vado in azienda. Ma ogni singolo voto domenica fa la differenza".

Dal fronte opposto, Giovanni Legnini attacca il centrodestra: "Perchè - dice il leader del centrosinistra - avete scelto un candidato non abruzzese? Perchè avete barattato interessi su un tavolo di scambio con altre pedine? Noi in Abruzzo diciamo che Marsilio è una fregatura, a Roma si direbbe 'è na sola'".

Secondo l'ex vice presidente del Csm, "la destra in Abruzzo per queste regionali è pubblicità ingannevole: è noto che Marsilio è un dipendente della destra romana", mentre la candidata del Movimento 5 Stelle, Sara Marcozzi, "dipende da chi a Roma confeziona i messaggi propagandistici dei Cinque Stelle  da 10 anni. E, ora che sono al Governo ovunque - attacca Legnini - collezionano fallimenti".

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Leggi tutte le notizie dell'Abruzzo su abruzzo.zonalocale.it.

Commenti




 

 
 
 

Necrologi


    Chiudi
    Chiudi