Si spaccia per maresciallo e tenta la truffa: 58enne denunciato dai veri carabinieri - Carabinieri smascherano uomo del Napoletano
CHIUDI [X]
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


1 dicembre 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

Sambuceto   Cronaca 01/03/2019

Si spaccia per maresciallo e tenta la truffa: 58enne denunciato dai veri carabinieri

Carabinieri smascherano uomo del Napoletano

Foto di repertorioI carabinieri della stazione di Sambuceto (San Giovanni Teatino) hanno identificato e denunciato un 58enne, residente nel napoletano, già noto alle forze dell’ordine – attualmente detenuto per altra causa nel carcere di Napoli Poggioreale – che nell'aprile 2018 aveva tentato di truffare una 78enne del posto.

L’espediente usato era quello della chiamata telefonica. L'uomo si era qualificato come maresciallo dei carabinieri di Pescara dicendo all’anziana che il figlio era rimasto coinvolto in un incidente stradale e che per risarcire i danni che aveva provocato avrebbe dovuto consegnare ad un avvocato, che di lì a poco si sarebbe presentato, la somma contante di 2.300 euro o l’equivalente in monili d’oro.

"L’anziana – spiegano le forze dell'ordine – seppur in ansia, si avvedeva del raggiro e non consegnava la somma e denunciava l’accaduto ai carabinieri veri. I militari, dopo aver avviato certosini accertamenti, sono riusciti ad identificare e deferire all’A.G. il presunto autore anche grazie alle indagini convergenti del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale di Terni".

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Leggi tutte le notizie dell'Abruzzo su abruzzo.zonalocale.it.

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     
     
     
     
     
     
     

    Chiudi
    Chiudi