Commentano con offese un articolo pubblicato sui social, carabinieri denunciano 11 persone - Chieti, denuncia per diffamazione aggravata
CHIUDI [X]
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


24 settembre 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Chieti   Cronaca 13/05/2019

Commentano con offese un articolo pubblicato sui social, carabinieri denunciano 11 persone

Chieti, denuncia per diffamazione aggravata

Facebook una jungla selvaggia in cui tutto è permesso? Non sempre. È di oggi la notizia della denuncia a piede libero per diffamazione aggravata nei confronti di 11 utenti che avevano commentato con linguaggio "poco consono" un articolo di stampa.

Il fatto è avvenuto a Chieti Scalo: la titolare di una palestra ha condiviso sul noto social network, risentita, un articolo che parlava della condanna nei confronti della propria attività per disturbo alle persone. Al link aveva aggiunto i propri commenti allusivi e diffamatori nei confronti di una coppia colpevole, secondo lei, di aver fatto partire la denuncia.

"I coniugi – spiegano i carabinieri della locale stazione – si sono riconosciuti nel commento e hanno sporto querela perché nel frattempo altre quindici persone avevano commentato il post insultandoli e diffamandoli pubblicamente. Di essi, i militari, nel corso delle indagini, ne hanno identificato e denunciato a piede libero per diffamazione aggravata undici. A essere denunciati sono stati coloro che che hanno utilizzato linguaggi piuttosto coloriti e lesivi del decoro e dell’onore dei querelanti".

Un fatto da tenere in mente per chi è solito commentare senza pensare alle possibili conseguenze.

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Leggi tutte le notizie dell'Abruzzo su abruzzo.zonalocale.it.

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

    Annunci di Lavoro


      Chiudi
      Chiudi