Rogo in clinica, l’assessorato regionale alla Sanità manda gli ispettori - L’assessora Verì: "Solidarietà ai familiari delle vittime di questa tragedia"
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


13 agosto 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Rogo in clinica, l’assessorato regionale alla Sanità manda gli ispettori

L’assessora Verì: "Solidarietà ai familiari delle vittime di questa tragedia"

Nicoletta Verì accanto al presidente della Regione Abruzzo, Marco MarsilioGli ispettori sul luogo dell'incendio in cui sono morti due pazienti.

Li invierà la Regione Abruzzo per fare chiarezza sul rogo scoppiato nella clinica Villa Serena di Città Sant'Angelo. L'assessora regionale alla Sanità, Nicoletta Verì, ieri mattina ha visitato di persona luogo in cui è accaduto l'incidente, esprimendo, a nome del governo regionale, "la mia solidarità ai familiari delle vittime colpite da questa tragedia".

La titolare della delega alla Sanità della Giunta Marsilio ha attivato il servizio ispettivo: nella struttura sanitaria privata arriveranno dei funzionari regionali, inviati per verificare il rispetto delle norme di sicurezza e delle prescrizioni amministrative, mentre alla Asl di Pescara ha chiesto una relazione dettagliata contenente tutti gli elementi utili a chiarire la vicenda. 

Intanto, da ieri, la Procura di Pescara ha aperto un fascicolo d'indagine, disponendo l'autopsia sul corpo dei due pazienti morti carbonizzati. La direzione di Villa Serena ha dato piena collaborazione agli inquirenti per ricostruire la dinamica dell'accaduto. 

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Leggi tutte le notizie dell'Abruzzo su abruzzo.zonalocale.it.

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 


Chiudi
Chiudi