Emergenza cinghiali, Smargiassi (M5S): "La Regione fa scaricabarile sul Governo nazionale" - La polemica - Discussa oggi l’interpellanza in Consiglio regionale
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


14 agosto 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

L'Aquila   Politica 09/07/2019

Emergenza cinghiali, Smargiassi (M5S): "La Regione fa scaricabarile sul Governo nazionale"

La polemica - Discussa oggi l’interpellanza in Consiglio regionale

Pietro Smargiassi (M5S)L'Abruzzo rimane in piena emergenza cinghiali. La soluzione del problema è ancora lontana, secondo Pietro Smargiassi, consigliere regionale del Movimento 5 Stelle.

“Ora è il momento di decidere cosa fare sul tema degli ungulati e non possiamo accettare che questa Giunta, per voce dell’assessore Imprudente, provi a svincolarsi dalle sue responsabilità chiamando in causa il Governo su una competenza che è regionale", commenta dopo che in Consiglio regionale è stata discussa l'interpellanza sui danni arrecati dai cinghiali, che provocano incidenti e devastano campagne, e sulle contromisure da adottare.

"Hanno riempito i cittadini di promesse per essere eletti - attacca il rappresentante dei Cinque Stelle - e ora che hanno vinto, anche grazie ai voti presi da chi a quelle promesse ha creduto, dicono che non si può fare nulla? Non è accettabile che i cittadini e questo Consiglio regionale siano presi in giro dal centro destra. Oggi sono venuti tanti cittadini a cercare risposte e ancora una volta non le hanno trovate nonostante i vari annunci a mezzo stampa dell’assessore Imprudente. Quello che hanno trovato, piuttosto, è uno squalificante scaricabarile. Ora Basta. Questa Giunta, su un tema così delicato e controverso, non può fare orecchie da mercante ma deve immediatamente dare risposte e farci sapere a che punto si trova lo stato di attuazione degli interventi decisi nella riunione del 16 maggio scorso, relativa alla provincia di Chieti, in cui a sentire l’assessore era tutto sotto controllo. Noi crediamo che sia utile convocare un tavolo che abbia tra gli interlocutori i sindaci dei territori più colpiti dall’emergenza, le associazioni di categoria degli agricoltori, ma anche i comitati per la tutela del territorio e tutti gli attori interessati, direttamente o indirettamente, ad una questione che - afferma Smargiassi - a causa del lassismo e del disinteresse politico, è diventata una vera e propria emergenza”.

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Leggi tutte le notizie dell'Abruzzo su abruzzo.zonalocale.it.

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 


Chiudi
Chiudi