Guida Michelin 2020: in Abruzzo sei i ristoranti stellati con Niko Romito sempre al top - Oggi a Piacenza svelate le 374 eccellenze della cucina italiana
 

Guida Michelin 2020: in Abruzzo sei i ristoranti stellati con Niko Romito sempre al top

Oggi a Piacenza svelate le 374 eccellenze della cucina italiana

Le eccellenze della cucina italiana sono salite oggi sul palco del teatro comunale di Piacenza per la presentazione della Guida Michelin 2020 [LEGGI], la 65ª edizione nel nostro Paese. Sono 374 i ristoranti stellati: 11 sono nella ristretta cerchia delle 3 stelle - quest'anno si è aggiunto Enrico Bartolini al Mudec di Milano - 35 i ristoranti con 2 stelle e 328 i ristoranti con 1 stella.

L'Abruzzo è presente nella prestigiosa guida con sei ristoranti. La star della cucina è sempre Niko Romito, con il suo ristorante Reale a Castel di Sangro (Aq), che si conferma nell'élite degli 11 ristoranti tri-stellati. E sono altri cinque i ristoranti che hanno meritato - dopo il giudizio dei giudici - la stella Michelin, confermato quanto di eccellente fatto nel passato. C'è Al Metrò di San Salvo Marina (Ch), con lo chef Nicola Fossaceca e suo fratello Antonio, La Bandiera, a Civitella Casanova (Pe), con la guida della famiglia Spadone, Magione Papale, a L'Aquila, con lo chef William Zonfa, D.One, a Montepagano (Te), con lo chef Davide Pezzuto, e Villa Maiella, a Guardiagrele (Ch), con la famiglia Tinari.

Nella Guida, disponibile dal 7 novembre, così sono descritti i ristoranti abruzzesi.

Niko Romito3 stelle
Reale - Castel di Sangro
Essenzialità e minimalismo compongono il filo rosso che unisce gli ambienti eleganti della sala con la cucina creativa presentata nei piatti. Il bersaglio è la purezza dei sapori: la sua genesi è rintracciabile nella testa dello chef, ma prima ancora nasce nella terra e nel mare. Al Reale, tutto ciò viene proposto con quella grazia estetica che subito riconduce il pensiero alla cultura giapponese.

1 stella
Al Metrò - San Salvo Marina
Caratterizzato da uno stile elegante-minimalista, ecco una cucina di passione e sostanza: Al Metrò è il regno dei sapori abruzzesi e il mare la fa da padrone. L’indirizzo giusto per un gran pasto “tutto pesce”!

La Bandiera - Civitella Casanova
La posizione - isolata e sperduta (meglio farsi consigliare la strada per arrivarci!) - è solo un ulteriore plus per scegliere di accomodarsi ai suoi tavoli. La cucina è una bandiera delle specialità abruzzesi di terra proposta con accurata precisione e tecnica. I sapori sempre magistralmente esaltati.

Magione Papale - L’Aquila
Ai fornelli si gioca in casa con uno chef aquilano che reinterpreta con grazia e fantasia ingredienti a lui ben noti, riconducibili alla sua infanzia. L'attenzione alle cotture è quasi maniacale: cifra della sua cucina che lo rende unico e immediatamente riconoscibile.

D.One Restaurant - Montepagano
Così come esiste da tempo l’albergo diffuso, ora c’è anche il ristorante che può fregiarsi di questa particolarità: D. one! Cucina in bilico tra semplicità e sperimentazione creativa, l’attenzione è posta a preservare le proprietà organolettiche degli ingredienti, dando una particolare importanza alla selezione delle materie prime.

Villa Maiella - Guardiagrele
Al limitare del Parco della Maiella, questo è il vero Km 0 con allevamento per il solo ristorante di alcuni animali e un bel giardino di verdure. Se dietro ai fornelli collaborano - fianco a fianco - madre e figlio, sulla tavola continuano a trionfare i migliori sapori abruzzesi. Per chi volesse indugiare nel romanticismo, spettacolare servizio estivo sulla terrazza e confortevoli camere, realizzate secondo le moderne tecnologie.

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Leggi tutte le notizie dell'Abruzzo su abruzzo.zonalocale.it.

Commenti




 

 
 
 
 
 
 
 
 

Necrologi


    Chiudi
    Chiudi