Mareggiate, Marsilio incontra i sindaci dei Comuni colpiti: chiesto lo stato di emergenza - Si procede con i primi interventi urgenti | VIDEO
 
Pescara   Attualità 18/11

Mareggiate, Marsilio incontra i sindaci dei Comuni colpiti: chiesto lo stato di emergenza

Si procede con i primi interventi urgenti | VIDEO

Questa mattina il presidente della Regione, Marco Marsilio, insieme al Sottosegretario alla Presidenza, Umberto D'Annuntiis, ha incontrato i rappresentanti dei Comuni della fascia costiera colpiti dalle recenti mareggiate. "Un incontro - si legge in una nota della Regione - che i vertici della Regione Abruzzo hanno voluto per dar seguito alle difficoltà che sono state riscontrate in questi giorni da parte delle Amministrazioni comunali alle prese con i danni, ancora in corso di valutazione, che rischiano di mettere in ginocchio l’intero settore turistico balneare della Regione".

I sindaci delle città che ormai da anni si trovano a far fronte all'erosione costiera hanno esposto le loro problematiche. La giunta ha anche approvato la richiesta di dichiarazione dello stato di emergenza che verrà trasmessa al governo nazionale.

"La volontà dell'amministrazione regionale - hanno dichiarato il presidente Marsilio e il sottosegretario D’Annuntiis - è stata, sin dal primo momento, quella di coinvolgere direttamente gli amministratori locali al fine di avere un riscontro diretto e una stima precisa dei danni che sono stati causati dalla mareggiata. La Regione si sente direttamente coinvolta per cercare di far fronte a questi problemi stando accanto ai sindaci ed affrontando con loro le problematiche che da troppo tempo erano ferme sul tavolo della discussione. L'obiettivo è quello di cominciare a programmare interventi concreti per combattere il fenomeno dell’erosione".

All'incontro organizzato oggi, a cui hanno partecipato gli assessori Nicola Campitelli e Piero Fioretti, il presidente del Consiglio regionale, Lorenzo Sospiri, oltre a diversi consiglieri regionali e i parlamentari abruzzesi, Nazario Pagano e Gabriella Di Girolamo, "era volto a definire e quantificare gli interventi di somma urgenza che dovranno essere posti in essere per far fronte ai danni rilevati alle strutture pubbliche". I primi interventi, quelli urgenti, sono stati già messi in cantiere e ora gli uffici regionali dovranno valutare da quali capitoli del bilancio reperire le coperture. Ma l'entità degli interventi da mettere in campo "è tale che chi sta sopra il territorio deve intervenire altrimenti nè i sindaci, nè la Regione, sono in grado di intervenire".

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Leggi tutte le notizie dell'Abruzzo su abruzzo.zonalocale.it.

Commenti




 

 
 
 
 
 
 

Necrologi


    Chiudi
    Chiudi