Concorso Asl: 1016 gli ammessi, l’11 febbraio la prova scritta a Rimini - Trenta i posti da infermiere
Scopri di più CHIUDI [X]
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


14 agosto 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Chieti   Attualità 15/01

Concorso Asl: 1016 gli ammessi, l’11 febbraio la prova scritta a Rimini

Trenta i posti da infermiere

La preselezione di PesaroSono 1.016 gli ammessi alla prova scritta del concorso pubblico per 30 posti da infermiere bandito dalla Asl Lanciano Vasto Chieti.

"I risultati della prova di preselezione – spiega l'azienda sanitaria – svoltasi lo scorso 8 gennaio alla Vitrifrigo Arena di Pesaro, sono stati pubblicati sul sito internet www.asl2abruzzo.it nella sezione “Avvisi e concorsi” (lnx.asl2abruzzo.it/b) con la sola indicazione del codice associato a ciascun candidato, in modo che ciascuno possa conoscere il proprio punteggio. Chi avesse smarrito il codice e/o la password può richiederli inviando tramite casella PEC personale un'email a concorsi@pec.asl2abruzzo.it, allegando copia di un documento di identità".

La data della prova scritta, già indicata dalla commissione esaminatrice per il prossimo 11 febbraio 2020 al Palacongressi di Rimini in via della Fiera 23, sarà pubblicata e dunque formalizzata nei prossimi giorni sulla Gazzetta ufficiale dei concorsi. A Pesaro erano stati 4.438 i partecipanti alla preselezione, a fronte delle 7.821 domande pervenute. Due le sessioni, una al mattino e l’altra al pomeriggio, a ciascuna delle quali hanno partecipato lo stesso numero di candidati: 2.219.

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Leggi tutte le notizie dell'Abruzzo su abruzzo.zonalocale.it.

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 


Chiudi
Chiudi