Niko Romito premiato al Madrid Fusión: è lo chef europeo dell’anno - Il riconoscimento per lo chef dell’essenziale
CHIUDI [X]
 

Niko Romito premiato al Madrid Fusión: è lo chef europeo dell’anno

Il riconoscimento per lo chef dell’essenziale

L'abruzzese Niko Romito, titolare del ristorante Reale a Castel di Sangro, tre stelle Michelin, ha ricevuto ieri il premio Chef europeo dell'anno 2020 nella seconda giornata del 18° Reale Seguros Madrid Fusión, evento internazionale dedicato alla cucina che si svolte nella capitale spagnola. A premiarlo il vice presidente marketing e comunicazione del gruppo Cosentino, partner dell'evento, Santiago Alfonso. "È uno dei migliori chef d'Europa che riassume la cucina essenziale come pochi sanno fare", ha commentato José Carlos Capel, presidente del Madrid Fusión.

Romito, nel ricevere il premio, ha spiegato qual è ul suo concetto di cucina essenziale. "Il tema di questo congresso è la semplicità e questo è ciò a cui ho sempre mirato nella mia vita, ma non nel concetto di facilità. La semplicità gastronomica è una strada per risolvere la complessità, uno stato che risolvi solo dopo aver cucinato e studiato molto". 

La semplicità pervade ogni aspetto della sua attività, iniziando dal ristorante Reale a Castel di Sangro in cui tutto porta l'attenzione verso il cibo. La sua cucina potrebbe "sembrare minimalista ma è esistenzialista". Il suo obiettivo è "concetrare l'attenzione sul gusto e su ogni singolo ingrediente". Per chiudere la premiazione Romito ha presentato anche una sua creazione, il cavolfiore gratinato. "È la sintesi di tutto il lavoro che ho fatto - ha spiegato lo chef pluristellato -. È semplice ma ha un grande lavoro di tecnica alle spalle. Lo mangi e riconosci il cavolfiore ma realizzi che dietro c'è una lunga strada per arrivare a quel piatto".

di Giuseppe Ritucci (g.ritucci@zonalocale.it)

Leggi tutte le notizie dell'Abruzzo su abruzzo.zonalocale.it.

Commenti




 

     
     
     
     
     

    Necrologi


      Chiudi
      Chiudi