Regione: tesoretto da 7 milioni per riparare i danni delle mareggiate - D’Annuntiis: "Contastiamo l’erosione in vista della stagione turistica"
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


29 ottobre 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

L'Aquila   Politica 18/01

Regione: tesoretto da 7 milioni per riparare i danni delle mareggiate

D’Annuntiis: "Contastiamo l’erosione in vista della stagione turistica"

Casalbordino Lido: lungomare crollato a causa delle mareggiateUn tesoretto di tre milioni di euro. Lo ha a disposizione la Regione Abruzzo per arginare l'erosione della costa. "Dal Governo centrale è arrivata la comunicazione che il Consiglio dei ministri ha deliberato, su input della Giunta regionale, ulteriori fondi aggiuntivi che, insieme a quelli già concessi, raggiungono un totale di 3,5 milioni di euro", si legge in una nota del sottosegretario alla Presidenza della Regione, Umberto D'Annuntiis. 

"La Regione - sottolinea - avrebbe potuto utilizzare tali fondi per coprire i 2 milioni di euro impiegati per la somma urgenza, invece ha deciso di utilizzarli quali risorse aggiuntive che, sommate agli 1,5 milioni già stanziati dal Consiglio regionale su iniziativa dei consiglieri di maggioranza, permetteranno nel breve periodo di dare un'immediata risposta ai Comuni danneggiati dagli eventi calamitosi e alle attività imprenditoriali che si accingono ad affrontare la prossima stagione turistica. In soli tre mesi - ha concluso D'Annuntiis - questa Giunta regionale ha reperito risorse per 3 milioni di euro" per riparare i danni causati dalle mareggiare di novembre. 

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Leggi tutte le notizie dell'Abruzzo su abruzzo.zonalocale.it.

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     

    Annunci di Lavoro

       
       
       
       
       
       
       

      Chiudi
      Chiudi