46enne aquilana morta per meningite da pneumococco - Inutili i tentativi di salvarla
 
L'Aquila   Cronaca 20/01

46enne aquilana morta per meningite da pneumococco

Inutili i tentativi di salvarla

Una donna di 46 anni, Liana Salmaggi, è morta ieri all'ospedale "San Salvatore" dell'Aquila per meningite da pneumococco.

La Asl provinciale dell'Aquila ha spiegato in una nota che si è trattato di una forma non contagiosa che non ha necessitato di un'attività di profilassi e che, quindi, sono da escludere rischi per la popolazione.

La 46enne, che era molto conosciuta nel capoluogo anche grazie alla professione d'insegnante, lascia il marito e due figlie. La donna era arrivata in gravi condizioni in ospedale nella serata di mercoledì. Nella stessa giornata aveva lavorato regolarmente, nel pomeriggio aveva accusato i sintoimi influenzali, ma le condizioni si sono aggravate in serata con mal di testa e febbre alta. I tentativi dei medici di salvarla sono stati vani trattandosi di una forma molto aggressiva. I famigliari hanno concesso l'autorizzazione all'espianto degli organi.

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Leggi tutte le notizie dell'Abruzzo su abruzzo.zonalocale.it.

Commenti




 

     
     
     
     
     
     

    Necrologi


      Chiudi
      Chiudi