CHIUDI [X]
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


3 agosto 2021
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

Moscufo   Cronaca 22/02/2020

Notte tragica sulle strade abruzzesi: 6 morti in tre incidenti

Lo schianto più grave a Moscufo

Foto di repertorioÈ pesantissimo il bilancio dell'ultima notte sulle strade abruzzesi. Lo schianto più grave si è verificato nella notte a Moscufo (Pe). Un'Audi A5, quando erano circa le 2, è finita contro un grosso albero sulla Sp 59 in località "Pischiarano". Decedute tutte e quattro le persone all'interno del veicolo: Adriano Sborgia (34 anni di Moscufo, che era alla guida), Fabrizio e Simone Cerretani (padre e figlio rispettivamente di 54 e 24 anni di Villa Raspa di Spoltore) e Maurizio D'Agostino (50enne di Pescara).Sul posto sono intervenuti il 118, i vigili del fuoco e i carabinieri di Montesilvano.

A Cepagatti (Pe) è morto un 40enne di Loreto Aprutino, F.B., che viaggiava sull'auto, una Bmw X3, finita fuori strada con un 36enne. Quest'ultimo, ferito, è riuscito a lanciare l'allarme solo dopo ore perché ha perso il cellulare nello schianto.

Infine, a Sant'Egidio alla Vibrata (Te), un 49enne di origine brasiliana, Hugo De Rita, residente ad Ancarano è morto nell'impatto contro un albero della sua Honda Jazz.

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Leggi tutte le notizie dell'Abruzzo su abruzzo.zonalocale.it.

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

 
 
 
 
 
 
 

Chiudi
Chiudi