Time Out - Quale ripresa per il Vastese CHIUDI [X]
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


18 giugno 2021
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

Chieti   Attualità 24/02/2020

Carnevale, vietato in tutta la provincia spruzzare schiuma sulle persone

Le disposizioni del questore della provincia di Chieti

Foto di repertorio

Vietato spruzzare schiuma e altre sostanze su persone e obbligo di togliersi la maschera alla richiesta delle forze dell'ordine. È quanto ha stabilito il questore della Provincia di Chieti, Ruggiero Borzacchiello per questo periodo di carnevale.

"Nel periodo compreso fino al 5 marzo avranno luogo le manifestazioni legate al carnevale la cui ricorrenza è fissata, quest’anno, nella data del 25 febbraio".

Per "assicurare in tutta la provincia il normale svolgimento delle manifestazioni in argomento e allo scopo di prevenire situazioni che potrebbero arrecare danno" si dispone:
"l’uso delle maschere nei luoghi aperti al pubblico è consentito durante le manifestazioni carnevalesche;
è fatto obbligo di togliersi la maschera a ogni invito degli ufficiali e agenti della forza pubblica;
è vietato alle persone mascherate di portare, anche se munite di regolare licenza, armi, bastoni, mazze, manganelli di qualsiasi genere ed altri oggetti che possano arrecare danno, offesa, molestia o disturbo alle persone".

"È altresì vietato:
"gettare o spargere addosso o sul volto delle persone materie imbrattanti o pericolose e polveri coloranti di qualsiasi specie;
versare o spruzzare addosso o sul volto di persone, mediante bombolette spray od altri mezzi idonei, liquidi di ogni genere, vernici o sostanze coloranti, irritanti e urticanti". 

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Leggi tutte le notizie dell'Abruzzo su abruzzo.zonalocale.it.

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

 
 
 
 
 
 
 
 

Chiudi
Chiudi