Ortona chiude tutte le attività commerciali di beni non di prima necessità - Chiusi anche parchi pubblici e cimiteri comunali
EMERGENZA CORONAVIRUS - La conferenza stampa del premier Giuseppe Conte CHIUDI [X]
 
Ortona   Cronaca 11/03

Ortona chiude tutte le attività commerciali di beni non di prima necessità

Chiusi anche parchi pubblici e cimiteri comunali

Sospensione di tutte le attività commerciali ovvero gli esercizi di vicinato che non vendono beni di prima necessità, negozi (settore non alimentare) e pubblici esercizi (somministrazione di alimenti e bevande)”. È quanto prevede l’ordinanza del sindaco di Ortona, Leo Castiglione, emanata nel pomeriggio.

Restano aperti gli esercizi di vicinato del settore alimentare, i punti vendita di generi alimentari nella media e grande distribuzione secondo le modalità previste dal Dpcm 8 marzo 2020 e successivo Dpcm 9 marzo 2020, farmacie e parafarmacie. - si legge nell’ordinanza - La sospensione di tutte le attività di parrucchieri, acconciatori, barbieri, estetiste, centri estetici, manicure, solarium, massaggiatori, tatuatori e onicotecnici. Ad eccezione delle attività relative ai servizi di pubblica utilità, ai servizi pubblici essenziali, alla vendita di beni di prima necessità e alle edicole".

Saranno inoltre chiusi al pubblico tutti i parchi, giardini e aree verdi comunali dotati di servizio di apertura e chiusura e quindi con recinzioni e cancelli di accesso nonché il Castello Aragonese ed i cimiteri comunali.

“L’inosservanza alla presente ordinanza - chiude il testo - sarà perseguita ai sensi e per gli effetti dell’art. 650 del codice penale”.

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Leggi tutte le notizie dell'Abruzzo su abruzzo.zonalocale.it.

Commenti




 

 
 
 
 

Necrologi


    Chiudi
    Chiudi