Coronavirus, 4 morti a Chieti. Marsilio: "State a casa o misure ancor più restrittive" - Il presidente della Regione: "Applicare le regole senza esitazioni"
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


30 novembre 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

Pescara   Cronaca 19/03

Coronavirus, 4 morti a Chieti. Marsilio: "State a casa o misure ancor più restrittive"

Il presidente della Regione: "Applicare le regole senza esitazioni"

Marco Marsilio durante la conferenza stampa di stamattinaI numeri del Covid-19 in Abruzzo continuano a salire. Altri 78 casi nella notte. Il dato è stato ufficializzato dal presidente della Regione, Marco Marsilio, nella conferenza stampa di stamani a Pescara. 

Quattro le persone morte all'ospedale di Chieti da domenica a oggi: "Dopo la donna di 91 anni di Casoli, deceduta domenica scorsa, altre tre persone positive al Coronavirus sono morte nell'ospedale di Chieti. Si tratta di una donna di 64 anni di Guglionesi, deceduta martedì scorso; di un uomo di 60 anni di Crecchio e di una donna di 65 anni di Ortona, morti entrambi ieri". Lo comunica la Asl.

"Faccio un appello doveroso ai cittadini abruzzesi a restare a casa. Più passano i giorni e più si comprende la gravità della situazione. Se qualcuno, fino a qualche giorno fa, poteva prendere ancora con leggerezza le misure che l'Istituto superiore di sanità, il Ministero della Salute, le autorità sanitarie mediche e scientifiche e la Protezione Civile, il governo nazionale e quelli regionali hanno progressivamente imposto ai cittadini, è arrivato il momento di seguirle senza esitazioni".

Lo ha dichiarato questa mattina, a Pescara, nella sede del Comune, il presidente della Giunta regionale Marco Marsilio, in apertura della conferenza stampa convocata per fare il punto della situazione sull'emergenza Coronavirus in Abruzzo.

"La curva dei contagi - ha affermato Marsilio - nonostante i provvedimenti restrittivi adottati finora, purtroppo continua a crescere e crescerà ancora. Per questo - ha continuato - è bene che la gente conosca la verità e che prenda con molta serietà le misure che sono state imposte e che si possono riassumere in un imperativo: uscite di casa solo per ragioni legate ad estrema necessità ed urgenza, sempre adottando le dovute precauzioni, a cominciare dal mantenimento della distanza di sicurezza". In caso contrario, Marsilio ha ammonito che "il rischio concreto non sarà solo quello di avere ulteriori conseguenze sanitarie ma, se non ci sarà un'inversione di rotta, le autorità nazionali e, a cascata, anche quelle regionali saranno costrette ad adottare misure ancora più restrittive della libertà personale". All'odierna conferenza stampa hanno partecipato anche gli assessori alla Salute, Nicoletta Veri, al Lavoro, Piero Fioretti, alle Attività produttive, Mauro Febbo, il sottosegretario alle Infrastrutture, Umberto D'Annuntiis, oltre al referente sanitario regionale per le emergenze, Alberto Albani, primario del Pronto soccorso all'ospedale di Pescara.

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Leggi tutte le notizie dell'Abruzzo su abruzzo.zonalocale.it.

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     
     
     
     
     
     
     

    Chiudi
    Chiudi