Marsilio: "Altri 5 comuni da stasera sono zona rossa". Pronti a fare ospedale da campo - Il governatore: "Mascherine dalla Russia". Anche a Chieti laboratorio per tamponi
CHIUDI [X]
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


29 ottobre 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

L'Aquila   Cronaca 25/03

Marsilio: "Altri 5 comuni da stasera sono zona rossa". Pronti a fare ospedale da campo

Il governatore: "Mascherine dalla Russia". Anche a Chieti laboratorio per tamponi

Altre cinque zone rosse in Abruzzo: sono i comuni di Civitella Casalnova, Farindola, Montebello di Bertona, Penne e Picciano. L'ordinanza che vieta di entrare e uscire da questi cinque paesi della provincia di Pescara è stata firmata dal presidente della Regione, Marco Marsilio, che ha reso noto il provvedimento nella conferenza stampa di oggi pomeriggio. Il governatore ha anche annunciato che un carico di dispositivi di protezione individuale è atteso dalla Russia. L'aereo da Mosca atterrerà stasera a Milano nella speranza che domani possa arrivare in Abruzzo. Oltre che a Pescara e all'Istituto zooprofilattico di Teramo, i tamponi verranno eseguiti anche nei laboratori dell'Università di Chieti per aumentarne il numero, visto che "oggi se ne possono eseguire non pià di 4-500, al massimo 500 al giorno". "Speriamo - ha auspicato Marsilio - di avere un macchinario dagli Stati Uniti per poter effettuare migliaia e migliaia di tamponi" e che "con lo sforzo della Regione e della Croce Rossa, si possa attivare un ospedale da campo, ma ci serve l'autorizzazione del commissario Arcuri".  

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Leggi tutte le notizie dell'Abruzzo su abruzzo.zonalocale.it.

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     

    Annunci di Lavoro

       
       
       
       
       
       
       

      Chiudi
      Chiudi