Cacciatori di cinghiali raccolgono fondi e regalano saturimetri agli ospedali abruzzesi - Coronavirus, la donazione del Gruppo cinghialai d’Abruzzo composto da 140 squadre
CHIUDI [X]
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


25 maggio 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Pescara   Cronaca 27/03

Cacciatori di cinghiali raccolgono fondi e regalano saturimetri agli ospedali abruzzesi

Coronavirus, la donazione del Gruppo cinghialai d’Abruzzo composto da 140 squadre

I saturimetri acquistati dal Gruppo cinghialai d'AbruzzoAnche i cacciatori di cinghiali danno il loro contributo nella lotta al coronavirus donando dieci saturimetri agli ospedali abruzzesi. 

A raccontare l'iniziativa del gruppo Cinghialai d'Abruzzo, che unisce 140 squadre su tutto il territorio regionale, è il presidente, Dino Rossi: "Il 7 di marzo ci eravamo dati l'appuntamento tutti al Grand Hotel di Montesilvano per illustrare ai mass media il nuovo Piano faunistico in fase di approvazione" che, secondo il gruppo nato su WhatsApp e divenuto un movimento, "penalizza i veri cacciatori di cinghiali, seguita a distruggere l'agricoltura e sicuramente gli incidenti stradali raddoppieranno".

Un rinvio deciso immediatamente perché, "appena si è percepita la pericolosità del coronavirus, abbiamo ritenuto opportuno rimandare l'incontro molto prima che uscisse il decreto, in quanto i cacciatori sarebbero venuti da varie aree della regione", scrive Rossi in una nota. "Un atto di responsabilità e di pronta azione al fine di evitare il trasferimento dell'infezione da un punto all'altro della nostra regione. Visto il propagarsi del virus, abbiamo fatto proprio un gioco di squadra per fare un'indagine conoscitiva presso i nostri ospedali e si è scoperto che mancano i macchinari di prima necessità, come per esempio saturimetri, visiere trasparenti, defibrillatori e altri strumenti". 

"Noi capisquadra cinghialai d'Abruzzo ci siamo messi all'opera e, nel giro di pochissimi giorni, abbiamo raccolto fondi per l'acquisto di dieci saturimetri" destinati ai presidi ospedalieri di Pescara, L'Aquila, Chieti, Penne e Atri.

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Leggi tutte le notizie dell'Abruzzo su abruzzo.zonalocale.it.

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

 
 
 
 
 

Necrologi


    Chiudi
    Chiudi