"Negli ospedali ancora carenza di mascherine. Fare tamponi a tutto il personale" - La diffida di Fsi-Usae, Fials, Nursing Up e Nursid alla Asl Lanciano-Vasto-Chieti
CHIUDI [X]
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


10 luglio 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Chieti   Cronaca 05/04

"Negli ospedali ancora carenza di mascherine. Fare tamponi a tutto il personale"

La diffida di Fsi-Usae, Fials, Nursing Up e Nursid alla Asl Lanciano-Vasto-Chieti

Negli ospedali della provincia di Chieti permane "la grave carenza di specifiche mascherine con filtro FFP2 e FFP3 per il personale esposto con differenti modalità al rischio di contagio da Covid-19". 

I sindacati Fsi-Usae, Fials, Nursing Up e Nursind stanno preparando un nuovo documento con cui torneranno a chiedere alla Asl Lanciano-Vasto-Chieti anche di fare i tamponi a tutti il personale sanitario. Nei giorni scorsi i segretari provinciali di Fiasl, Nurdins e Fsi-Usae, Giordano Di Fiore, Vincenzo Pace e Raffaello Villani e la referente regionale del Nunrsing Up, Patrizia Bianchi, hanno scritto una lettera a diversi destinatari: prefetto di Chieti, Giacomo Barbato, Nas dei carabinieri di Pescara, procuratore di Chieti, Francesco Testa, Procure di Lanciano e Vasto, Ispettorato territoriale del lavoro di Chieti-Pescara, direttore generale della Asl Lanciano-Vasto-Chieti, Thomas Schael, direttore sanitario della Asl, Angelo Muraglia, referente del Servizio prevenzione e sicurezza negli ambienti di lavoro, Rocco Mangifesta. 

Con la "Diffida per carenza idonei dispositivi protezione individuale ed effettuazione tamponi", i rappresentanti dei lavoratori denunciano quella che sostengono essere "una modalità impropria di fornitura di idonei dispositivi di protezione individuale: camici, calzari, guanti, occhiali di protezione e, in particolare, la grave carenza di specifiche mascherine con filtro FFP2 e FFP3 per il personale esposto con differenti modalità di contagio da Covid-19". Secondo le quattro sigle sindacali, i tamponi vengono effettuati "al personale in maniera disorganizzata senza regole e indicazioni precise e lasciate alla discrezionalità decisionale delle singole realtà creando nei fatti disomogeneità e incongruenza rispetto alle indicazioni". 

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Leggi tutte le notizie dell'Abruzzo su abruzzo.zonalocale.it.

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     
     
     
     

    Chiudi
    Chiudi