La generosità di Voi&Noinsieme: "Non ci fermiamo, non si fa mai abbastanza" - Donati materiali all’ospedale di Chieti per 80mila euro
CHIUDI [X]
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


10 luglio 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Chieti   Attualità 21/04

La generosità di Voi&Noinsieme: "Non ci fermiamo, non si fa mai abbastanza"

Donati materiali all’ospedale di Chieti per 80mila euro

Quattro respiratori, 10 pompe volumetriche, 600 tute, 200 maschere, 150 occhiali, 1.000 mascherine e un ecografo portatile destinato alla Medicina Covid diretta da Francesco Cipollone. A donarli all'ospedale di Chieti è stata l'associazione Voi&Noinsieme onlus, che si occupa di offrire sostegno ai malati oncologici e ai loro familiari, impegnata in prima linea nell'emergenza Coronavirus con una continua raccolta di fondi per poter poi supportare i presidi sanitari.

"Non ci fermiamo, non si fa mai abbastanza - dice Consiglia Carella, medico dell'Oncologia del SS. Annunziata e animatrice della Onlus - perché questa emergenza ha ampliato a dismisura le necessità delle unità operative coinvolte, costrette ad attrezzarsi in modo diverso rispetto al passato. Servono attrezzature e i dispositivi di protezione non sono mai abbastanza. Grazie anche alla collaborazione di aziende come Ekommerce, azienda di Atessa specializzata in disinfezioni, siamo riusciti a dare un contributo e sicuramente non finisce qui". 

Altri due ventilatori saranno consegnati domani e in settimana sarà ordinato un respiratore da terapia intensiva. In tutto la Onlus ha donato beni per oltre 80 mila euro, grazie alla generosità di tanti sostenitori che hanno aderito alla raccolta fondi. 

Guarda le foto

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Leggi tutte le notizie dell'Abruzzo su abruzzo.zonalocale.it.

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     
     
     
     

    Chiudi
    Chiudi