In Abruzzo via libera da oggi alla vendita di cibo da asporto - L’ordinanza di Marsilio: ok anche alla commercializzazione di pasta fresca
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


31 maggio 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Pescara   Cronaca 24/04

In Abruzzo via libera da oggi alla vendita di cibo da asporto

L’ordinanza di Marsilio: ok anche alla commercializzazione di pasta fresca

A destra, Marco MarsilioDa oggi in Abruzzo si può tornare a vendere cibo da asporto e pasta fresca. Lo stabilisce l'ordinanza emanata ieri sera dal presidente della Regione, Marco Marsilio

Il provvedimento consente, anche nei giorni festivi, "la vendita di cibo da asporto da parte degli esercizi di somministrazione di alimenti e da parte delle attività artigiane. La vendita per asporto è effettuata previa ordinazione online o telefonica, garantendo che gli ingressi per il ritiro dei prodotti ordinati avvengano per appuntamenti, dilazionati nel tempo, allo scopo di evitare assembramenti all'esterno e consentendo nel locale la presenza di un cliente alla volta", ma "resta sospesa" per le attività artigiane e quelle di somministrazione alimenti "ogni forma di consumo sul posto". 

È consentita anche "l'attività di produzione e commercializzazione di pasta fresca con orario dalle 9 alle 14; la vendita è effettuata garantendo gli che ingressi per l'acquisto dei prodotti siano dilazionati al fine di evitare assembramenti all'esterno e consentendo nel locale la presenza di un cliente alla volta".

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Leggi tutte le notizie dell'Abruzzo su abruzzo.zonalocale.it.

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

 
 
 

Necrologi


    Chiudi
    Chiudi