Un ombrellone aperto su una spiaggia deserta: la protesta silenziosa dei balneatori abruzzesi - Il flash mob silenzioso della Sib Confcommercio. Padovano: "Siamo stati abbandonati"
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


10 luglio 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Pescara   Cronaca 10/05

Un ombrellone aperto su una spiaggia deserta: la protesta silenziosa dei balneatori abruzzesi

Il flash mob silenzioso della Sib Confcommercio. Padovano: "Siamo stati abbandonati"

Un ombrellone aperto su un arenile deserto. Così i balneatori abruzzesi iscritti alla Sib Confcommercio hanno inscenato una protesta silenziosa: il primo giugno si avvicina, ma loro non sanno ancora come allestire i loro lidi, perché mancano le regole essenziali sulle distanze da rispettare nella stagione balneare segnata dall'emergenza coronavirus.

Il presidente regionale di Sib Confcommercio, Riccardo Padovano, ringrazia “gli imprenditori balneari abruzzesi che, anche questa volta,
hanno accolto l’invito a partecipare al flash mob singolo in cui, ciascuno di loro, ha montato un ombrellone sulla spiaggia completamente
deserta. Anche questa iniziativa, al pari di quella dello scorso 28 aprile, simbolica, pacata e silenziosa è rivolta al nostro personale, ai nostri
clienti, ai fornitori, alla cittadinanza in generale e alla politica locale, regionale e nazionale.
Da settimane siamo abbandonati a noi stessi, orfani delle istituzioni, con proposte surreali, approssimative e superficiali per far riaprire le nostre imprese, che oggi non hanno alcuna prospettiva e certezza.
Allestire le nostre spiagge - sottolinea Padovano - richiede settimane di lavoro ma senza regole è impossibile: abbiamo bisogno di disposizioni certe, chiare e realizzabili al più presto. Siamo in forte ritardo, ma ci siamo, pronti per riaprire in sicurezza, per noi e per i nostri dipendenti e clienti".

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Leggi tutte le notizie dell'Abruzzo su abruzzo.zonalocale.it.

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     
     
     

    Chiudi
    Chiudi