L’Opi dona 3500 mascherine agli infermieri: "Importante garantire sicurezza di operatori sanitari" - DPI da distribuire tra strutture pubbliche, private e liberi professionisti
CHIUDI [X]
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


12 luglio 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Chieti   Attualità 15/05

L’Opi dona 3500 mascherine agli infermieri: "Importante garantire sicurezza di operatori sanitari"

DPI da distribuire tra strutture pubbliche, private e liberi professionisti

Nella settimana in cui si celebra la Giornata Internazionale dell'infermiere, l'Ordine delle professioni Infermieristiche di Chieti (Opi) ha deciso di dare un segnale di attenzione, concreto e tangibile, ai quasi 3.500 colleghi della provincia donando loro altrettante mascherine FFP2, ricevute da Fnopi e Protezione civile, da distribuire tra strutture pubbliche, private e liberi professionisti.

Una parte dei dispositivi di protezione individuale è stata consegnata dai componenti del direttivo dell'ordine, guidati dal presidente Giancarlo Cicolini, alla Direzione generale della Asl Lanciano Vasto Chieti, alla presenza del manager, Thomas Schael, di Giulietta Capocasa, direttore amministrativo, e Angelo Muraglia, direttore sanitario. Cicolini ha sottolineato che "gli infermieri hanno pagato un alto prezzo in termini di contagi, soprattutto nella prima fase dell'emergenza Covid-19", e ha chiesto di "mantenere standard elevati di protezione per tutti i professionisti sanitari in una 'seconda fase' che si preannuncia comunque complicata".

Il Direttore generale Schael ha ricordato che vanno protetti innanzitutto gli operatori sanitari più deboli, ad esempio quelli che lavorano nelle strutture private e rischiano maggiormente di contagiarsi e di diffondere il contagio. A loro tutela, l’Azienda sanitaria locale avvierà nei prossimi giorni una specifica iniziativa.

Presente all’incontro anche Fabio Cellini, presidente del Coordinamento infermieri volontari emergenza sanitaria (Cives) della provincia di Chieti, nonché vice presidente nazionale, che per conto dell'Opi distribuirà i dispositivi nelle residenze sanitarie assistenziali e in altre strutture private, a protezione degli infermieri che vi operano.
Gli infermieri liberi professionisti possono contattare la sede dell'Opi di Chieti per il ritiro delle mascherine a loro destinate.

 

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Leggi tutte le notizie dell'Abruzzo su abruzzo.zonalocale.it.

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     
     
     
     

    Chiudi
    Chiudi