Processioni rimangono vietate. Monsignor Forte: "Onorare il Signore evitando assembramenti" - Covonavirus, l’arcivescovo: "Virus circola ancora, necessario agire con prudenza"
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


25 novembre 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

Chieti   Cronaca 24/06

Processioni rimangono vietate. Monsignor Forte: "Onorare il Signore evitando assembramenti"

Covonavirus, l’arcivescovo: "Virus circola ancora, necessario agire con prudenza"

Bruno ForteRimangono vietate le processioni nell'Arcidiocesi di Chieti-Vasto.

Lo ha deciso l'arcivescovo, Bruno Forte: "In questo tempo - spiega il presule - ancora segnato dagli strascichi della pandemia, con il virus del CoViD 19 che ancora circola, è assolutamente necessario agire con prudenza per evitare contagi e rischiare di far danno involontario ad altri.

Resta pertanto fermo il mio divieto di fare processioni e di provocare assembramenti. Anche le feste popolari vanno rimandate al dopo pandemia o direttamente all’anno prossimo, confidando nell’aiuto del Signore. Chiedo a sacerdoti e fedeli di attenersi scrupolosamente a queste mie disposizioni in spirito di obbedienza e di carità verso sé stessi e verso gli altri. Si onorano di più il Signore, la Vergine e i Santi - ammonisce monsignor Forte - obbedendo lietamente che non con atti che possano suscitare assembramenti rischiosi".  

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Leggi tutte le notizie dell'Abruzzo su abruzzo.zonalocale.it.

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     
     
     
     
     
     
     

    Chiudi
    Chiudi