Trabocchi, dopo la sentenza della Corte Costituzionale i proprietari pronti a chiedere ampliamenti - La Consulta ha respinto la questione di legittimità sollevata dal Governo
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


13 agosto 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Pescara   Politica 09/07

Trabocchi, dopo la sentenza della Corte Costituzionale i proprietari pronti a chiedere ampliamenti

La Consulta ha respinto la questione di legittimità sollevata dal Governo

Abruzzo: Costa dei TrabocchiSui trabocchi ora la palla passa ai Comuni. La Corte costituzionale ha respinto il ricorso del Governo Conte: è legittima la legge regionale abruzzese che consente di ampliare le antiche macchine da pesca e utilizzarle come ristoranti. Non era fondata, secondo i giudici di Palazzo della Consulta, la questione di legittimità costituzionali sollevata dall'Esecutivo giallorosso riguardo alla legge regionale numero 7 del 10 giugno 2019 sul recupero e la valorizzazione dei trabocchi della costa abruzzese.

"La legge regionale, ispirata dall'assessore Campitelli e approvata dal Consiglio regionale - ha commentato il presidente della Regione, Marco Marsilio - era stata impugnata su ricorso del Governo". Con la sentenza del 6 luglio "la Corte riconosce la correttezza e la legittimità costituzionale di una legge che abbiamovoluto e approvato e che già dalla scorsa stagione ha permesso a numerosi operatori di svolgere le proprie attività economiche. Una sentenza che garantisce la certezza del diritto".

"La legge - ha ricordato l'assessore regionale all'Urbanistica, Nicola Campitelli - è stata pensata, ideata e votata in soli 30 giorni. La conferma da parte della Corte costituzionale consolida il percorso di salvaguardia dei trabocchi. Ricordo che contro questa legge fecero ostruzionismo ed esultarono i partiti di opposizione. Avrebbero fatto meglio a difenderela Regione e il lavoro fatto per garantire l'economia e il turismo".

La nuova normativa prevede misure e capienza massime: 210 metri quadri, di cui 160 calpestabili e 50 adibiti a servizi tecnici, e non potranno ospitare contemporaneamente più di 60 persone, personale compreso. Ora, dopo il verdetto della Corte costituzionale, è facile prevedere che le richieste di ampliamento pioveranno sui Comuni rivieraschi, in particolare quelli della provincia di Chieti, dove il litorale prende il nome di Costa dei trabocchi proprio per la presenza delle tradizionali macchine da pesca. Il comune con più trabocchi sul suo litorale è Vasto. 

di Michele D’Annunzio (m.dannunzio@zonalocale.it)

Leggi tutte le notizie dell'Abruzzo su abruzzo.zonalocale.it.

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 


Chiudi
Chiudi