L’Udc Abruzzo ricorda Remo Gaspari: "Combattente, autorevole e mai scontato" - Le parole del segretario Enrico Di Giuseppantonio
CHIUDI [X]
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


13 agosto 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

L'Aquila   Politica 19/07

L’Udc Abruzzo ricorda Remo Gaspari: "Combattente, autorevole e mai scontato"

Le parole del segretario Enrico Di Giuseppantonio

Di Giuseppantonio e Gaspari"Ricorre oggi il nono anniversario della morte di Remo Gaspari, il politico democristiano che ha traghettato l'Abruzzo verso l’Europa. È stato ed è ancora un valido punto di riferimento per chi fa politica, chi amministra città e paesi di questa nostra regione, che grazie al suo impegno è diventata una delle più operose d’Italia". Sono le parole del segretario regionale dell’Udc, Enrico Di Giuseppantonio, che ricorda così la figura dello statista democristiano abruzzese, scomparso il 19 luglio 2011 nella sua Gissi, dov’era nato l’11 luglio 1921.

"La nostra regione è piena di energie e Gaspari lo intuì, ne fece il motivo ispiratore della sua azione politica. Fu un combattente, autorevole e mai scontato, decisivo per creare quella unità tra gli abruzzesi che fu il cardine per il riscatto e lo sviluppo di questa regione nel dopoguerra. La sua determinazione, la visione sempre innovativa, il suo coraggio, l'hanno sempre distinto. Ma era anche uomo ironico, dotato di una grande carica di umanità e generoso. Qualità uniche, che lo hanno sempre contraddistinto e che sono state fonti ispiratrici di quanti, come me, hanno fatto della politica un impegno civile, sostenendo battaglie popolari senza populismi, nel rispetto della dialettica costruttiva, delle libertà democratiche e dei valori costituzionali".

Leggi tutte le notizie dell'Abruzzo su abruzzo.zonalocale.it.

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 


Chiudi
Chiudi