Contributi a fondo perduto della Regione, prorogati i termini del bando - Misure per il settore turismo, commercio e altri servizi
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


13 agosto 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Pescara   Politica 21/07

Contributi a fondo perduto della Regione, prorogati i termini del bando

Misure per il settore turismo, commercio e altri servizi

È stata prorogata l'apertura dei termini del bando per contributi a fondo perduto previsti dall'art. 2 della L.R.10/20 "Disposizioni urgenti a favore dei settori turismo, commercio al dettaglio e altri servizi per contrastare gli effetti della grave crisi economica derivante dall'emergenza epidemiologica da Covid-19".

A darne notizia è l'assessore alle attività produttive Mauro Febbo. "A seguito dell'istanza del presidente della Federazione dei 7 Ordini dei Commercialisti G. Talone e anche da diversi Caf di organizzazione datoriali si è provveduto a prorogare i termini per la richiesta del fondo perduto. Non si è potuto non tener conto della richiesta degli Ordini, che hanno segnalato la sovrapposizione del bando al carico di scadenze fiscali (ben 257 adempimenti) cui devono far fronte entro il 31 luglio gli studi professionali e le aziende, scadenze che il governo non ha voluto posticipare".

L'apertura del bando è stata prorogata alle ore 00.00 di martedì 28 luglio con contestuale proroga chiusura alle 24 di venerdì 7 agosto. Per ogni altro aspetto il bando resta invariato.

Le modalità di presentazione delle domande - CLICCA QUI

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Leggi tutte le notizie dell'Abruzzo su abruzzo.zonalocale.it.

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 


Chiudi
Chiudi