Ciclismo su strada: l’Abruzzo si candida ad ospitare i mondiali 2020 - Liris: "Sarebbe un traguardo di proporzioni inimmaginabili per la nostra terra"
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


22 settembre 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

L'Aquila   Sport 31/08

Ciclismo su strada: l’Abruzzo si candida ad ospitare i mondiali 2020

Liris: "Sarebbe un traguardo di proporzioni inimmaginabili per la nostra terra"

Guido LirisCi sarà anche l'Abruzzo tra i candidati ad ospitare i prossimi mondiali di ciclismo su strada. L'assessore regionale allo Sport, Guido Liris, ha portato sul tavolo della giunta la delibera, approvata, con cui formalmente l'Abruzzo si candida a ospitare la competizione che si svolgerà dal 24 al 27 settembre. Il Consorzio "Costa dei parchi" ha proposto la candidatura di Alba Adriatica e della Val Vibrata.

"L'Abruzzo può sognare un qualcosa di storico – afferma Liris che ha condotto l'operazione fin dal primo momento -. Sarebbe un traguardo di proporzioni inimmaginabili per la nostra terra, con ricadute importanti sull'economia e sul turismo oltre che, ovviamente, sulla promozione dell'immagine".

"Devo ringraziare il governatore Marco Marsilio, con cui, come sempre, ho lavorato spalla a spalla e in cui ho trovato sostegno incondizionato – dichiara l'assessore -, il consigliere regionale della Lega, Emiliano Di Matteo, con cui si è attivata una proficua e strettissima collaborazione, gli operatori economici e turistici della Val Vibrata, che hanno offerto la loro competenza e la loro disponibilità per un progetto ambiziosissimo. Attendiamo con fiducia il verdetto del prossimo 1° settembre, convinti di avere tutte le carte in regola per portare in Abruzzo un evento destinato a restare nella storia della regione".

 

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Leggi tutte le notizie dell'Abruzzo su abruzzo.zonalocale.it.

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

    Annunci di Lavoro


      Chiudi
      Chiudi