Cammina per il Parco: dedicata a Fabrizia Arduini l’8ª edizione dell’iniziativa del WWF - Dal 18 al 20 settembre la passeggiata a sostegno delle aree protette
CHIUDI [X]
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


1 dicembre 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

Cammina per il Parco: dedicata a Fabrizia Arduini l’8ª edizione dell’iniziativa del WWF

Dal 18 al 20 settembre la passeggiata a sostegno delle aree protette

Torna "Cammina per il Parco", iniziativa nata nel 2013 grazie agli attivisti WWF Andrea Natale e Marco Terrei, per "scoprire e far scoprire a chiunque ne abbia voglia le bellezze della costa dei trabocchi, tratto di litorale compreso nel Parco Nazionale della Costa Teatina, istituito nel 2001 e da allora sempre nel limbo a causa della miopia della politica locale e della incapacità di decidere di quella nazionale".

"Dopo lunghe vicissitudini – si legge nel comunicato - il Parco è stato infatti perimetrato da un commissario ad acta, nominato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, già nell’estate del 2015. Manca soltanto il passaggio finale, con l'invio del decreto alla firma del Presidente della Repubblica. Un atto dovuto che i tre presidenti del consiglio in carica in questo quinquennio, prima Renzi e Gentiloni e ora Conte, non hanno compiuto, con buona pace di un territorio che confida nell'area protetta per uscire dalla crisi economica con cui convive da anni".

L'edizione 2020 di "Cammina per il Parco" sarà l'ottava, la prima senza Fabrizia Arduini, l'attivista WWF portata via l'estate scorsa da una malattia che non le ha impedito fino all'ultimo giorno di battersi in difesa della natura e dell'Abruzzo. Andrea e Marco percorreranno dal 18 al 20 settembre i 72 chilometri della costa teatina anche in suo nome. Partiranno dal pontile della Sirena a Francavilla al Mare e giungeranno a San Salvo accompagnati dai tanti amici che, come ogni anno, li seguiranno nella loro avventura.

La prima tappa, venerdì 18, nella mattinata li vedrà camminare da Francavilla a Ortona. Nel pomeriggio invece, dalle 18 alle 21, Andrea e Marco, all'interno di un gazebo in piazza della Repubblica a Ortona, discuteranno dei temi della camminata con amici e cittadini che vorranno fermarsi e confrontarsi con loro. L'incontro avrà come cornice una selezione di opere di Fabrizia Arduini, che è stata anche una valente artista. Verranno inoltre proiettate immagini significative delle diverse edizioni della manifestazione.

La seconda tappa, sabato 19, da Ortona alla Riserva di Punta Aderci, verrà effettuata in barca a vela. Una novità assoluta, voluta per poter di osservare la costa anche da un punto di vista diverso e privilegiato da quello solito.

La terza e ultima tappa, domenica 20, porterà i camminatori dal Centro visite della Riserva di Punta Aderci fino al Biotopo costiero di San Salvo. A chiusura dell’evento nella vicina Riserva Naturale Regionale Marina di Vasto, nel quadro delle iniziative finanziate dal Life CALLIOPE, sarà possibile partecipare alle attività di conoscenza ed esplorazione degli habitat e delle specie faunistiche della Riserva.

Durante i tre giorni della ormai tradizionale passeggiata (organizzata, come sempre, da WWF, ARCI e IAAP) Andrea e Marco, insieme a tutti coloro che vorranno affiancarli, mostreranno in diretta Facebook e sugli altri social le ricchezze di questo territorio il quale, benché intensamente antropizzato, conserva angoli di grande fascino e dall’alto valore naturalistico e che per queste ragioni merita di essere difeso. "Un'occasione in più - sottolineano - per riflettere per l'occasione sinora perduta per la mancata istituzione del Parco e per indurre i cittadini tutti a chiedere a sindaci e governo di varare finalmente questa preziosa area protetta".

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Leggi tutte le notizie dell'Abruzzo su abruzzo.zonalocale.it.

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     
     
     
     
     
     
     

    Chiudi
    Chiudi