Paolucci: "Campagna antinfluenzale tardiva e distribuzione dei vaccini sospesa, si faccia chiarezza" - "Presenterò interpellanza per comprendere la situazione nel resto della Regione"
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


21 ottobre 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

L'Aquila   Politica 16/10

Paolucci: "Campagna antinfluenzale tardiva e distribuzione dei vaccini sospesa, si faccia chiarezza"

"Presenterò interpellanza per comprendere la situazione nel resto della Regione"

Silvio PaolucciRitardi e approssimazione, da parte del Governo Regionale, nella gestione della campagna autunnale dei vaccini anti influenzali e del loro approvvigionamento. È quanto denuncia il capogruppo regionale del Pd, Silvio Paolucci.

Criticità che, dichiara l'esponente del Partito Democratico, "emergono tutte nella nota appena diramata della Asl Lanciano-Vasto-Chieti che annuncia che a causa della grande richiesta i fornitori hanno sospeso fino a novembre la distribuzione delle dosi, una situazione incredibile, su cui l'esecutivo dovrà rispondere". Sull'argomento, lo stesso Paolucci annuncia una nuova interpellanza per "conoscere le ragioni e lo stato della campagna sull'intero territorio abruzzese".

"Avevamo ragione, basta negligenza – rimarca l'ex assessore regionale alla Sanità – i vaccini non sono neanche nelle farmacie, come accade a Pescara, ciò che abbiamo previsto e annunziato in più di un'occasione si è verificato. Al di là degli oggettivi limiti legati al contesto e all'emergenza Covid, in questa regione la programmazione per l'approvvigionamento dei vaccini è stata trattata come se la pandemia non fosse mai esistita. Da mesi abbiamo denunciato che l'assessorato alla Sanità in Abruzzo era arrivato in ritardo, solo a fine luglio, a fornire i dati all'Aric e che aveva sostanzialmente chiesto gli stessi quantitativi degli anni precedenti".

"Da qui sarà necessaria una nuova interpellanza per comprenderne le ragioni e per capire com'è la situazione sul resto del territorio regionale così come è anche necessario a questo punto che il presidente Marsilio si rapporti alla quinta Commissione consiliare per illustrare la situazione", afferma Paolucci, e per spiegare "come intende operare per porvi immediato rimedio, vista la nuova recrudescenza di contagi. Non è tollerabile che qualche giorno fa, in quinta commissione il direttore D'Amario e l'assessore Verì ci abbiano rassicurato raccontandoci frottole. I racconti di operatori sanitari e cittadini alle prese con la mancanza delle dosi, ed in attesa di potersi sottoporre a vaccinazioni sono numerosissimi. Chiediamo spiegazioni immediate ed utilizzeremo ogni strumento possibile".

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Leggi tutte le notizie dell'Abruzzo su abruzzo.zonalocale.it.

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     

    Annunci di Lavoro

       
       
       
       
       
       

      Chiudi
      Chiudi