Il Centro, a rischio chiusura la redazione di Teramo. Sga: "Cercare soluzioni" - Il sindacato: "Non depauperare un patrimonio informativo"
CHIUDI [X]
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


27 novembre 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

Teramo   Attualità 30/10

Il Centro, a rischio chiusura la redazione di Teramo. Sga: "Cercare soluzioni"

Il sindacato: "Non depauperare un patrimonio informativo"

"L’assemblea del Sindacato Giornalisti Abruzzesi esprime sostegno al Cdr e alla redazione del quotidiano Il Centro che stanno affrontando un piano di riorganizzazione della testata con una serie di criticità. Preoccupa, tra l’altro, la decisione dell’editore di chiudere la redazione di Teramo e trasferire i giornalisti in quella dell’Aquila". Lo afferma il comunicato diramato dal segretario dell'Sga, Ezio Cerasi. 

"Una scelta di retroguardia che indebolisce la capacità del giornale di raccontare tutti territori della regione come ha sempre fatto e continua a fare dalla sua fondazione.

I giornalisti abruzzesi sono vicini alle colleghe e ai colleghi de Il Centro, impegnati quotidianamente con sacrificio e senso di responsabilità a garantire la qualità del giornale.

Il Sindacato sosterrà il Cdr nella ricerca delle soluzioni più opportune per evitare che si depauperi un patrimonio ed un presidio del diritto dei cittadini abruzzesi ad avere una informazione puntuale, completa ed approfondita.

L’assemblea approva la proposta del Segretario di chiedere un incontro urgente con l’editore del quotidiano Il Centro”.

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Leggi tutte le notizie dell'Abruzzo su abruzzo.zonalocale.it.

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     
     
     
     
     
     
     

    Chiudi
    Chiudi